Riattivate la fermata Atac di via del Plebiscito!

La richiesta dell'Associazione Diritti dei Pedoni
di R. V. - 23 Novembre 2011

L’Associazione Diritti dei Pedoni (ADP) ha inviato una lettera per chiedere al Prefetto di Roma, al Presidente Atac, al sindaco Alemanno, al presidente del I Municipio il ripristino della fermata Atac di viale del Plebiscito.

"La fondamentale e vitale fermata (di 18 linee) del TPL di Roma, via del Plebiscito, – ricorda nella lettera il presidentedi ADP Vito Nicola De Russis – venne deseparecidos la notte del 28 dicembre 2009, creando molti problemi civili, sociali e morali (materiali e di immagine) ai cittadini residenti e di passaggio (italiani e stranieri), nonchè alla immagine della città di Roma Capitale.

I cittadini continuano a non comprendere i reali motivi della scomparsa di quella fermata. La verità è che, in un palazzo di quella via, si è cercato di costituire un luogo istituzionale precario per il precario incarico istituzionale del suo super scortato proprietario e trasformare la via Plebiscito in una little piazzetta Venezia. Progetto totalmente fallito il 12.11.2011 alle ore 21:41 e reso tombale con la nomina del prof. Mario Monti a Presidente del Consiglio dei Ministri il quale domicilia a Palazzo Chigi, inequivocabile luogo istituzionale del Governo."

"Si impone la riapparizione immediata della fermata TPL di via del Plebiscito: – continua De Russis – doveva essere già stata ‘eseguita d’ufficio’ (cioè senza alcun intervento, come questo dell’ADP).
Sappiamo che l’Atac è pronta a compiere l’azione della riapparizione della citata fermata, così come fu pronta a farla scomparire: attende l’ordine per eseguirlo."

"Attendiamo di registrare- conclude – l’effetto salutare di una azione eseguita in nome del rispetto dei diritti e della dignità che sono dovuti alle persone che (sacrificandosi) utilizzano, a Roma, il trasporto pubblico.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti