Rifiuta di pagare da bere, pestato da una banda: la notte di terrore a Torpignattara

Sei i ragazzi arrestati dai carabinieri

Vittima di una violenta aggressione, un cliente pakistano di 32 anni è stato brutalmente pestato da una banda dopo aver rifiutato di offrire da bere a sei sconosciuti in un bar di via di Acqua Bullicante, a Roma est. L’episodio, avvenuto la scorsa estate, ha gettato una luce sinistra sulla zona di Torpignattara-Marranella, segnando una notte di terrore per il quartiere.

La violenza è scoppiata improvvisamente quando uno dei ragazzi ha minacciato il 32enne con un coltello, esigendo denaro e controllando le sue tasche. Il rifiuto della vittima ha scatenato l’inferno: trascinato fuori dal bar, è stato circondato dalla banda, che lo ha picchiato selvaggiamente, rapinando il suo marsupio contenente denaro, telefono e carte di credito.

Non contenti, i componenti della gang hanno minacciato il proprietario del bar e si sono dati alla fuga, lasciando la vittima gravemente ferita e sanguinante. Solo l’intervento dei soccorsi ha salvato il 32enne, trasportato d’urgenza in ospedale per ricevere cure mediche.

Le indagini dei carabinieri, sostenute dai video delle telecamere di sicurezza e dalle testimonianze, hanno consentito di risalire all’identità dei sospetti, giovani residenti della zona. Su richiesta della procura di Roma, sei ragazzi tra i 19 e i 21 anni sono stati posti agli arresti domiciliari, accusati di violenta rapina ai danni del cliente pakistano.


Questo articolo è stato utile o interessante?
Sostieni Abitarearoma clicca qui! ↙
Se riscontri problemi con la donazione libera contattaci: e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati