Rifiuti, Ama: dal 23 al 29 dicembre oltre 600 interventi per recupero ingombranti in strada

L'Azienda: Gli interventi sulla base anche delle segnalazioni inviate dai cittadini attraverso il Numero Verde 800867035 e l’app di Ama
Redazione - 8 Gennaio 2020

“Lotta senza quartiere all’abbandono abusivo e indiscriminato dei rifiuti ingombranti su suolo pubblico anche durante il periodo festivo appena trascorso. Tra il 23 e il 29 dicembre 2019, infatti, le squadre in servizio su tutto il territorio comunale, con mezzi e attrezzature speciali adatte alla raccolta di questa tipologia di materiali, hanno effettuato oltre 600 interventi, rimuovendo e avviando a corretto recupero oltre 50 tonnellate di materiali abbandonati illecitamente su aree pubbliche.

“Le squadre operano su una pianificazione quotidiana che riguarda il territorio di tutti i municipi, sulla base anche delle segnalazioni inviate dai cittadini attraverso il Numero Verde 800867035 e l’app di Ama. I materiali rimossi vengono poi selezionati e tutti avviati ai centri di trattamento e recupero.”

Lo comunica in una nota Ama.

La Municipalizzata capitolina per l’Ambiente è fortemente impegnata nel combattere fenomeni di inciviltà, fonte di degrado per la nostra città, sanzionabili dal “Regolamento comunale per la gestione dei rifiuti urbani” con multe fino a 500 euro. Purtroppo, casi del genere non sono facilmente sanzionabili in quanto occorre cogliere il trasgressore in flagranza di reato.

Si ricorda che sono 3 i canali gratuiti messi a disposizione dei cittadini per disfarsi agevolmente di quei materiali che non possono e non devono essere assolutamente conferiti nei cassonetti stradali: i Centri di raccolta aziendali aperti tutti i giorni, il servizio di ritiro a domicilio al piano strada per i materiali fino a 2 metri cubi di volume e la raccolta mensile domenicale con “Il tuo quartiere non è una discarica”. Ama invita tutti i romani ad utilizzare questi canali di raccolta per incrementare le percentuali di materiali da avviare a riciclo e garantire il decoro di Roma.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti