Rifiuti: la mala gestione della Giunta Raggi non ricada sui cittadini

Una nota di Rachele Mussolini, consigliere comunale della lista civica Con Giorgia e Vice Presidente della Commissione Controllo, Garanzia e Trasparenza di Roma Capitale
Redazione - 12 Dicembre 2018

«La mala gestione e l’inettitudine della giunta grillina, che inventa effimeri stratagemmi per gestire l’emergenza rifiuti, non può più ricadere sulla cittadinanza. Lo dichiara in una nota Rachele Mussolini, consigliere comunale della lista civica Con Giorgia e Vice Presidente della Commissione Controllo, Garanzia e Trasparenza di Roma Capitale che prosegue: Allo scenario catastrofico che ci siamo trovati davanti ieri mattina si è aggiunto, già dopo poche ore, lo spettacolo pietoso in cui il primo cittadino di una capitale europea va pietendo aiuti con appelli urbi et orbi. La novità di oggi? La Raggi prova a presentare il conto della propria incompetenza ai cittadini.

La Sindaca si assuma la responsabilità dell’operato fallimentare portato avanti dalla giunta che guida: non è più tollerabile che i romani vengano continuamente messi a dura prova dall’incapacità di questa Amministrazione.

Mi chiedo – conclude Rachele Mussolini – dove siano finite le tante promesse fatte in campagne elettorale. Non era lei che sosteneva, tra le priorità, un programma di manutenzione ordinaria e straordinaria degli impianti di trattamento dei rifiuti urbani indifferenziati e la realizzazione di nuovi impianti per i rifiuti urbani differenziati?».


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti