Laboratorio Analisi Lepetit

Rifiuti, piano di sostituzione di tutti i cassonetti stradali di Roma 

Ultimato il Municipio XIV, si proseguirà con i Municipi XI, XII e XIII nel 2021 per arrivare a 41mila nuovi contenitori stradali, in tutti i 15 Municipi di Roma, entro il 2023
Redazione - 10 Luglio 2021

È stato avviato in questi giorni, a partire dal Municipio XIV, il nuovo piano di sostituzione di tutti i cassonetti stradali di Roma Capitale. Un progetto fortemente voluto dall’Amministrazione e portato avanti da Ama SpA, in applicazione della normativa europea che impone una diversa colorazione ai contenitori della Raccolta Differenziata.

I nuovi sono già disponibili nei Municipi VI e X (aree Porta a Porta). Ultimato il Municipio XIV, si proseguirà con i Municipi XI, XII e XIII nel 2021 per arrivare a 41mila nuovi contenitori stradali, in tutti i 15 Municipi di Roma, entro il 2023.

Come  stabilito dall’Unione Europea, al fine di migliorare la raccolta differenziata e per facilitare i cittadini nella separazione delle diverse tipologie di rifiuto urbano, si è resa univoca l’identificazione dei contenitori dedicati alla  raccolta  attraverso  la  standardizzazione di forme, colori, scritte ed icone.

I nuovi colori saranno quindi: giallo per plastica e metalli, blu per la carta. Resterà la stessa colorazione, invece, per gli scarti alimentari e organici (nel contenitore marrone), per il vetro (nel contenitore verde) e per l’indifferenziato (nel contenitore grigio).

“Con questa iniziativa, nel giro di due anni, toglieremo dalla strada i vecchi contenitori stradali per la raccolta differenziata, per averne 41mila nuovi in tutti i Municipi di Roma. Il risanamento di Ama consente di procedere con nuovi investimenti: dopo aver messo a posto i conti siamo già partiti con gare e assunzioni. Questo è un progetto pensato prima di tutto per fornire un servizio aggiornato ed efficiente ai cittadini e, contemporaneamente, per venire incontro alle più moderne tecnologie di raccolta. Una colorazione unica per tutto il territorio europeo, inoltre, rappresenta un grande vantaggio per una città come la nostra che, ogni anno, accoglie un grandissimo numero di turisti da tutto il mondo”, ha spiegato la sindaca di Roma Virginia Raggi.

“I nuovi contenitori andranno a sostituire un parco cassonetti che, nella maggior parte dei casi, risale a 15 anni fa, dando ai cittadini un segnale tangibile degli investimenti messi in campo da AMA grazie al piano di risanamento appena approvato. Il posizionamento dei cassonetti stradali sarà accompagnata dalla graduale sostituzione dei contenitori PAP in tutto il territorio di Roma Capitale”, ha aggiunto l’Assessora ai Rifiuti e al Risanamento Ambientale Katia Ziantoni.

Sul sito istituzionale di Ama Spa è possibile trovare tutti i dettagli e la nuova guida per le famiglie, pensata per aiutare i cittadini a conferire in modo corretto.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti