Roma 7 Volley blocca e sconfigge la capolista Arvalia

Gli All White and Red della Roma 7 Volley battono un’altra regina del girone F di B2 maschile e volano in classifica
di Giovanni Fornaciari - 12 Novembre 2012

Ci si attendeva una partita combattuta, corroborata da tecnica e forza, e così è stato. Uno spettacolo quello di sabato 11 novembre 2012  al Palagiorgi che con gioia richiama sempre più pubblico. Una kermesse di sfide per le due squadre maggiori della Roma 7 che militano nel campionato nazionale di B2, che danno al territorio del settimo municipio un pomeriggio di sana e divertente pallavolo agonistica.

Ma veniamo alla partita. Mister Morelli schiera alla regia Morelli G. opposto Perez, centrali Artibani e Libanori, martelli Morelli C. e Rosati. Fin da subito l’incontro si dimostra molto equilibrato. Testa a testa con scambi lunghi e tecnicamente spettacolari. Avanti l’Arvalia, poi inseguita e superata dai padroni di casa, a loro volta raggiunti e superati di nuovo dagli ospiti. Morelli fa girare i centrali, entra Tomei ed esce Libanori. Il tira e molla si fissa momentaneamente sul 22 pari.

Fase questa di massima attenzione, stranamente però, smentita da errori in battuta dall’una e dall’altra parte, e il tabellone segna 24 pari. Ora serve la Roma 7 con Giulio Morelli, ottima ricezione dell’Arvalia che gioca la veloce al centro, ma puntuale il muro del centrale di casa Artibani ferma la velleità dell’attacco avversario. 25 a 24 per la Roma 7.

Dar Ciriola asporto

Tensione altissima, e incredibilmente il punto 26 arriva allo stesso modo del precedente, stavolta con il muro perfetto e vincente di Perez/Artibani da zona 2. La Roma 7 vince il primo parziale 26 a 24. Inizio del secondo set fuori controllo e i padroni di casa vanno sotto 8 a 3. Viene meno quella concentrazione che nel primo parziale aveva permesso di restare agganciati e di superare l’Arvalia.

Il break aumenta per gli ospiti fino al 14 a 7. Poi eccola questa compagine All White and Red, che si risveglia dal torpore dei primi freddi d’autunno, e riprende a macinare gioco, e con continuità riduce il gap da sette a soli due punti, e al secondo T. O. tecnico siamo 16 a 14. Trenta secondi provvidenziali per il sestetto di mister Morelli che prosegue la rimonta, pareggia e sul 21 supera l’Arvalia con un ace di Artibani.

E come nel dizionario si legge Artibani prima di Arvalia, così straordinario con altre quattro battute consecutive positive porta avanti i suoi compagni di squadra per conquistare il secondo set 25 a 21. Una rincorsa incredibile quella nel set precedente che ha dato fiducia e carica ai padroni di casa, tanto da portarsi sul 4 a 1 all’inizio del terzo set. Ma l’Arvalia non sta certo a guardare. Passa al centro e mette in difficoltà la ricezione della Roma 7 con battute precise ed efficaci, e al primo T. O. tecnico è avanti 8 a 7.

A questo punto della partita possiamo raccontare ai nostri lettori che il pubblico presente ha potuto gustare momenti di gioco veramente spettacolari, fatti di tecnica, forza fisica e tanta carica agonistica. La Roma 7 cura i suoi punti di forza: nella battuta con i fratelli Morelli, a muro con Tomei e Perez, e intanto Il libero Balducci raccoglie tutto.

Così al secondo stop tecnico capovolgimento di fronte, i padroni di casa sono avanti 16 a 13. Un break non più colmato, una Roma 7 stellare trascinata dal pubblico di casa, imbriglia l’attacco avversario e colpisce nel punto debole della sua ricezione. L’Arvalia capitola 25 a 17, e la Roma 7 vince questa fantastica sfida 3 a 0. 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti