Roma, allenatore basket arrestato per pedofilia

Usava Facebook per coinvolgere i ragazzi in conversazioni spinte
Enzo Luciani - 21 Settembre 2012

I Carabinieri del Nucleo Investigativo di Roma hanno arrestato A.D., un romano di 46 anni per i reati di violenza sessuale su minori, atti sessuali con minorenni e induzione alla prostituzione minorile. Gli abusi sarebbero stati commessi tra il 2007 ed il 2012.

L’uomo, assicuratore di professione, allenava una squadra di basket in una palestra alla periferia di Roma est, composta da ragazzi tra i 12 ed i 15 anni, e sfruttava la sua posizione per abusare di loro approcciando in maniera subdola e non violenta. Spesso usava Facebook per instaurare un rapporto più confidenziale con i ragazzi, circuirli e coinvolgerli in discussioni a sfondo sessuale sempre più hard.
Per questo fino ad allora nessun ragazzo aveva mai denunciato l’uomo. A far venire a galla il caso alcuni genitori, insospettiti delle particolari attenzioni che l’annenatore prestava nei confronti dei figli.

Le indagini, condotte dai carabinieri e coordinate dalla Procura della Repubblica di Roma, hanno portato alla luce anche abusi da parte dell’uomo nei confronti di alcuni giovani frequentatori di un campeggio nei pressi del lago di Bracciano.

L’uomo si trova ora nel carcere di Regina Coeli a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti