Roma ama le mamme

Raccolta di solidarietà per le famiglie in difficoltà
di Alessia Ciccotti - 5 Ottobre 2011

Sono ben 5000 le famiglie in difficoltà che potranno beneficiare della raccolta di giochi, vestiti, carrozzine e molto altro ancora, messa in atto dall’iniziativa “Roma ama le mamme” partita a settembre e che andrà avanti fino alla fine del 2011. Il progetto è promosso dall’associazione Salvamamme ed ha ottenuto il patrocinio del Parlamento europeo.

Decine di volontari appositamente formati, anche grazie al supporto della Croce Rossa Italiana, sono già da tempo all’opera nel magazzino di oltre 1000 metri quadri che Salvamamme ha allestito per ricevere, controllare, impacchettare e distribuire i materiali donati dai cittadini.
Il progetto vede poi un’altra importante collaborazione; le giornate di raccolta coincidono infatti con le domeniche (una al mese) in cui l’Ama realizza l’iniziativa “Il tuo quartiere non è una discarica”. Negli stessi punti di raccolta, in ciascun municipio romano, operatori dell’associazione si troveranno a disposizione dei cittadini per ricevere tutti quegli oggetti che per alcune famiglie sono diventati inutili e ingombranti mentre per altre possono rappresentare un grande aiuto.
I nuclei familiari, come ci ha spiegato la responsabile di Salvamamme Grazia Passeri, sono stati individuati grazie al lavoro dei servi sociali pubblici e privati, vale a dire da comune, regione, ospedali, ma anche asl e parrocchie. Ognuno di loro potrà rivolgersi direttamente, tramite un appuntamento, all’associazione che in base alle effettive esigenze distribuirà i materiali donati.

Le prossime domeniche dedicate alle iniziative di Ama e Salvamamme sono: il 23 ottobre e l’11 dicembre nei municipi dispari; il 13 novembre nei municipi pari. Ma per gestire al meglio le operazioni di raccolta e gestione del magazzino Salvamamme ha poi pensato di dedicare ciascuna giornata alla raccolta di un particolare oggetto: ad ottobre ci sarà il “carrozzina day”; a novembre invece il “piumoncino day” e infine l’11 dicembre, in vista del Natale, toccherà al “giocattolo day”. «Ovviamente – assicurano dall’associazione – chi avesse voglia o la possibilità di donare altro sarà comunque il benvenuto».

In occasione della presentazione dell’iniziativa “Roma ama le mamme” la Vicepresidente del Parlamento Europeo e Delegata capitolina per i Diritti dei minori Roberta Angelilli ha voluto sottolineare la rilevanza del progetto che cade proprio nell’Anno Europeo del Volontariato. «Nell’anno europeo per il volontariato, che segue quello della povertà, – ha detto la Vicepresidente – l’UE intende premiare le buone prassi sul territorio. Ecco, dunque, perché mettere in moto ‘meccanismi di cittadinanza’ per il riuso di beni come donazioni verso famiglie in difficoltà. Un ciclo virtuoso di condivisione, di ridistribuzione di beni – ha continuato – è utile e moralmente auspicabile ed è un modello esportabile non solo in tutto il Lazio, ma anche in tutte le Capitali europee».


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti