Sport  

Roma-Bologna 2-3: le pagelle di Gianluigi Polcaro

I giallorossi perdono con il Bologna di Pioli
di Gianluigi Polcaro - 17 Settembre 2012

ROMA:
Stekelenburg 6: Incolpevole sui tre gol e sfortunato sull’ultimo. Peccato perché mostra una rinnovata sicurezza in questo inizio stagione
Piris 4: Parte abbastanza bene, senza sganciarsi di continuo, ma partecipando sempre all’azione. Nella ripresa ritornano le amnesie difensive amplificate da un crollo psicologico che costringe il tecnico a sostituirlo anzitempo
Burdisso 5: Buon primo tempo, cala vistosamente anche lui nella ripresa fino a commettere l’incauto intervento su Stekelenburg che provoca il terzo gol preso
Castan 5,5: Sempre ordinato negli interventi e nell’impostare. Rimane anche lui impantanato nel calderone difensivo finale
Balzaretti 6: Un primo tempo da incorniciare, grande spinta e grande feeling con Totti. Anche lui cala nella ripresa e non riesce a salire per contrastare le avanzate dalle sue parti
Florenzi 7: Ancora una prestazione da grande. Polmoni d’acciaio per farsi trovare sempre al posto giusto, sia in avanti che in fase difensiva. Porta in vantaggio la Roma con un gol di testa, mostrando un grande senso del gol. È l’unico che regge fino alla fine
Tachtsidis 5,5: Un primo tempo da leader. Spunti, lanci per i compagni e tackle vincenti. Poi il black out della ripresa. Crolla clamorosamente lasciando un buco nella zona centrale
Pjanic 5,5: Ancora non è ben inserito nei meccanismi zemaniani. Si vede che l’impegno c’è, ma parte col freno a mano tirato. Mancano i suoi spunti geniali
Lamela 6,5: Un grande primo tempo, che lo porta a segnare uno splendido gol a rientrare dal limite dell’area. Stavolta fa i movimenti a tagliare che gli chiede il tecnico e diventa pericoloso per come spacca in due la difesa avversaria. Anche lui, dopo l’intervallo, diventa un altro. Forse si adagia troppo e Zeman lo sostituisce
Destro 5,5: Grande impegno e discreti movimenti, ma non è incisivo e non sfrutta quelle poche occasioni in area che gli capitano
Totti 7,5: E’ ottima forma, che gli permette di correre per tutto il campo ispirando la manovra dei compagni e ritornando pericoloso sotto porta. Il gol di Florenzi nasce da una sua staffilata che ribatte sul palo per poi finire sulla testa del mediano romano. Purtroppo non basta il suo genio per vincere la partita
dal 24′ st Marquinho 4,5: Stavolta il suo innesto non è fortunato. Non entra nel ritmo partita
dal 24′ st Lopez 4,5: Non tocca nemmeno un pallone. Inesistente
dal 30′ st Marquinhos 6: Molto meglio di Piris, anche se il match si stava già compromettendo

All.: Zeman 5: La squadra parte a mille all’ora, ma sul 2-0 non gestisce le energie e crolla nella ripresa. Sbaglia i cambi nel secondo tempo e non riesce a mettere una toppa sulla destra dove Sabatini non gli ha colmato il buco difensivo

BOLOGNA: Agliardi 7,5; Motta 5 (dal 30′ st Garics s.v.), Antonsson 6, Cherubin 6, Morleo 6; Taider 6, Perez 5 (dal 1′ st Pazienza 6), Guarente 5 (dal 1′ st Pulzetti 6,5); Kone 6; Diamanti 7,5, Gilardino 7,5. All.: Pioli 6.

ARBITRO: Guida di Torre Annunziata 6 – Avrebbe dovuto interrompere l’azione in cui Lamela va a segnare, visto l’atterramento di Perez in una zona interessata. Per il resto molto fiscale nelle ammonizioni, ma il suo operato non condiziona la partita
 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti