“Roma camminando” di Francesco Rutelli in tour nella periferia di Roma est

L'escursione dell'ex sindaco da Centocelle, a Villa De Sanctis, a Torpignattara
Angelo Cinat - 8 Maggio 2022

Per l’uscita del suo ultimo libro, “Roma camminando” (Editori Laterza), dedicato proprio alla riscoperta a piedi dalla capitale, l’ex sindaco Francesco Rutelli ha organizzato una passeggiata tra le strade di quella zona della periferia cittadina che dopo il centro cittadino ha più beni culturali cioè il V municipio.

L’escursione è partita da Centocelle, dalla libreria Arethusa di viale della Primavera, proseguendo a Villa de Santis, al mausoleo di s Elena e alla chiesa di San Marcellino e Pietro ed infine all’acquedotto Alessandrino nel parco Giordano Sangalli di Torpignattara.

IL LIBRO

Il “sindaco in motorino”, così fu battezzato nel 93 quando fu eletto per la prima volta in Campidoglio, ora sceglie di andare a piedi per accompagnare romani e visitatori della Capitale alla scoperta della storia antica e recente, delle bellezze grandi, piccole e spesso sconosciute di Roma. Francesco Rutelli, in 18 itinerari accurati (con indicazioni grafiche, tempi di percorrenza e QR code che rimandano a foto e informazioni più approfondite) è guida d’eccezione e autore del volume edito da Laterza Roma, camminando, appena uscito in libreria.

L’AUTORE

Francesco Rutelli è nato a Roma nel 1954. È sposato con Barbara Palombelli, giornalista e conduttrice televisiva. Hanno quattro figli e due nipoti. E’ Presidente di Anica, l’Associazione Nazionale Industrie Cinematografiche, Audiovisive, Digitali; eletto nel 2016 e rieletto per il 2020-23. Rutelli è stato eletto sei volte in Parlamento: alla Camera dei Deputati nel 1983, 1987, 1992, 2001 e 2006; dal 2008 al 2013, come Senatore della Repubblica. Eletto deputato al Parlamento Europeo dal 1999 al 2004. E’ il primo Sindaco di Roma eletto direttamente da parte dei cittadini, nel dicembre 1993, e rieletto nel 1997. In queste due elezioni, ha conseguito il maggior numero di voti popolari nella storia di tutte le elezioni svolte a Roma sino ad oggi (nel 1997, 985.000 voti). L’Amministrazione da lui guidata ha realizzato profonde trasformazioni nella Capitale. Vice Presidente del Consiglio dei Ministri e Ministro per i Beni e le Attività Culturali del Governo Italiano (2006-2008).
Ha svolto diversi incarichi istituzionali; tra questi, Presidente del Comitato per i Diritti Umani a Montecitorio; Presidente del COPASIR, Comitato bicamerale di controllo dell’Intelligence; Commissario Straordinario di Governo per il Grande Giubileo del 2000; responsabile governativo, come vicePremier, per il Turismo italiano.

Ecce Vinum

Commenti

  Commenti: 1


  1. Complimenti ad Angelo per il suo articolo ben scritto e che riporta in uno stile asciutto e stringato le informazioni veramente essenziali ed utili.

Commenti