Sport  

Roma-Fiorentina 1-2: un’altra cocente delusione scatena la contestazione

di Marco Maestà - 25 Aprile 2012

Ancora una delusione per i capitolini con la Fiorentina che regala un’altra amara giornata al pubblico romanista, costringendo i giallorossi all’ennesima sconfitta in campionato. Dopo un primo tempo assolutamente anonimo la Roma pareggia nella ripresa, ma è punita al 93’st dal gol di Lazzari che fissa il risultato. Sonori fischi dagli spalti accompagnano il rientro negli spogliatoi dei padroni di casa, che forse oggi abbandonano definitivamente ambizioni di terzo posto.

Pronti via e la Fiorentina è già in vantaggio: Jovetic raccoglie un cross in area e di testa fulmina Curci. La Roma è scossa, ci si aspetta una reazione ma sembra non aver la forza per recuperare ed il pubblico comincia a rumoreggiare. Totti e compagni non riescono mai ad essere pericolosi ed anzi prima al 30’st con Cerci e poi al 34’st con Jovetic, gli ospiti potrebbero addirittura raddoppiare ma Curci gli nega i gol. Ancora Jovetic in chiusura di primo tempo sfiora la marcatura ed ancora Curci gli si oppone.

Nella ripresa la Roma sembra trasformata anche grazie all’ingresso in campo di Gago e Marquinho e la spinta emotiva del pareggio di Totti al 70’st sembra poter far realizzare il sorpasso. Tutti i giallorossi cercano la vittoria ma non riescono mai a trovare il passaggio smarcante in area e puntuale al 93’st una gran giocata di Ljajic gela l’Olimpico perché permette a Lazzari di trovare il raddoppio che decide il risultato. Un’altra sconfitta inattesa che firma in negativo la stagione romanista e tre punti d’oro per i viola che vogliono dire per loro forse la salvezza.

Roma: 18 Curci; 11 Taddei, 44 Kjaer, 5 Heinze, 3 Jose Angel (dal 1′st Gago); 16 De Rossi, 15 Pjanic, 23 Greco (dal 1′st Marquinho); 1o Totti; 31 Borini, 9 Osvaldo.
A disp.: 93 Pigliacelli, 87 Rosi, 20 Perrotta, 30 Simplicio, 26 Tallo.
All.: Luis Enrique
Squalificati: Stekelenburg, Lamela, Bojan. Diffidati: Cassetti, Juan, Osvaldo, De Rossi. Indisponibili: Burdisso, Juan, Lobont, Cassetti

Fiorentina: 1 Boruc; 31 Camporese, 14 Natali, 15 Nastasic; 29 De Silvestri, 13 Kharja, 85 Behrami, 21 Lazzari, 16 Cassani; 7 Cerci (dal 9′st Amauri); 8 Jovetic (dal 31′st Ljajic).
A disp.: 89 Neto, 5 Gamberini, 92 Romulo, 10 Olivera, 17 Salif.
All.: Delio Rossi
Squalificati: Pasqual. Diffidati: Boruc, Jovetic. Indisponibili: Kroldrup, Vargas, Montolivo

Arbitro: Brighi
Assistenti: Maggiani e Barbirati. Quarto Uomo: Peruzzo

Marcatori: 2’pt Jovetic, 70’st Totti, 93’st Lazzari

ROMA-FIORENTINA, PAGELLE di Gianluigi Polcaro

Adotta Abitare A

ROMA
Curci 5,5: Subito un gol a freddo su cui non ha colpe. Poi qualche parata importante, ma alla fine qualche responsabilità sull’ultimo gol preso. Avrebbe dovuto respingere lateralmente la palla poi ribattuta in rete da Lazzari
Josè Angel 3: Ormai i giocatori avversari lo puntano da subito conoscendo la sua inconsistenza tattica e agonistica. Alla fine anche Luis, suo “Pigmalione”, è costretto a sostituirlo
Heinze 5: Rispolverato dopo due partite ai box anche per scelta tecnica, non ha la stessa grinta di sempre. Sembra anche lui demotivato e lontano dal suo tecnico
Kjaer 5: Detto delle sue solite indecisioni e carenze tecniche, non è mai protetto dalla mediana, nemmeno da De Rossi
Taddei 5,5: Fa quello che può grazie alla sua tecnica e alla sua esperienza. Non viene travolto ma di certo si vede poco
De Rossi 4,5: Anche il Capitan Futuro pare spaesato e stufo di una situazione fatta di umiliazioni e scatti di nervosismo. Gioca male anche lui, senza dare la consueta copertura alla difesa e senza azzeccare un passaggio
Greco 5: Prestazione modesta, nonostante si veda l’impegno. Prova diversi tiri in porta senza mai far male
Pjanic 4: Irriconoscibile. Sbaglia tutto, sembra la controfigura del giocatore di inizio stagione. Niente filtro, niente corsa, niente palleggio
Totti 6: Appena sfebbrato, dopo la fredda panchina di Torino. Solo qualche zampata, tra cui quella magica per il gol del momentaneo pareggio giallorosso.
Osvaldo 4: Nervoso per tutta la partita, tocca pochi palloni. In un’azione poteva sfruttare meglio un bell’assist di Totti. Si fa buttare fuori scioccamente
Borini 4: Anche lui è l’opposto del combattente apprezzato solo poche partite fa. Impalpabile sia nella fase offensiva che in fase di ripiegamento
1′ st Marquinho 6: Molto più carattere di Jose Angel, si immedesima subito nel ruolo di esterno sinistro basso (poi avanzato con la difesa a tre). Da lui proviene la spinta per la reazione giallorossa nella ripresa
1′ st Gago 5: Dà il cambio a Greco entrando subito nel match, anche se difficilmente trova delle idee per uscire dalla mediocrità
35′ st Tallo s.v. : Un giovane che sa muoversi bene
All.: Luis Enrique 4: Detto ancora una volta, che le principali responsabilità sono della dirigenza che ha peccato di velleità programmatiche, di superficialismo sul mercato (La Roma è tra le prime quattro squadre d’Europa ad aver speso di più) e di un idealismo perbenista applicato al calcio, il tecnico asturiano ci mette del suo oggi con l’ennesima formazione stravolta, poi un po’ riarrangiata nella ripresa, che ha generato l’ennesima confusione tattica in campo. Non si può cambiare una volta sì e l’altra pure la coppia di centrali difensivi o gli assi del centrocampo. Nemmeno Carlos Bianchi avrebbe osato tanto

FIORENTINA: Boruc 5,5; Camporese 6, Natali 6, Nastasic 6; Cassani 6, Behrami 6, Kharja 6, Lazzari 7, De Silvestri 5; Jovetic 6,5 (32′ st Ljajic s.v.), Cerci 5,5 (9′ st Amauri n.g., dal 43′ st Olivera s.v.) All.: Rossi 6

ARBITRO: Brighi 6,5: Provvedimenti adeguati al match, buona direzione
 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti