Sport  

Roma-Inter 2-1: i giallorossi vincono il primo round

di Marco Maestà - 24 Gennaio 2013

Le due squadre replicano la sfida di domenica sera in Coppa Italia ma questa volta i padroni di casa si aggiudicano l’incontro soprattutto grazie alla bella prova del primo tempo, macchiata soltanto dalla disattenzione che ha permesso alla fine della prima frazione il solito gol di Palacio.

Nella ripresa un po’ per il calo fisico dei romanisti, un po’ per la miglior disposizione tattica dei nerazzurri, la gara è più equilibrata e l’Inter in più di un’occasione sfiora il pari.   I padroni di casa partono subito all’arrembaggio e dopo qualche occasione pericolosa, al 12’pt sono già in vantaggio. Piris al termine di un’azione sulla destra pennella in mezzo per  Florenzi che di testa non da scampo ad Handanovich . L’inter prova a reagire e Guarin al 16’pt colpisce il palo esterno. Totti subito dopo ha una grande occasione in area di rigore, ma si lascia ipnotizzare dal portiere e sulla respinta Lamela a porta vuota calcia, ma la difesa avversaria salva sulla linea. Sembra il copione identico della partita precedente con la Roma che attacca e spreca e l’Inter sorniona che è sempre in agguato. Ma questa volta i giallorossi raddoppiano. Infatti al 32’pt ancora Piris crossa dal fondo e Destro replica il colpo di testa del suo compagno Florenzi, realizzando il secondo gol.   L’Inter sembra ko ma è solo un’impressione passeggera, perché al 44’pt sugli sviluppi di una punizione battuta velocemente, Palacio  anticipa tutti e realizza il gol che accorcia le distanze.   Nella ripresa il ritmo infernale che avevano sostenuto le squadre nella prima frazione cala ed inesorabilmente gli ospiti guadagnano campo.    Guarin vince quasi tutti i duelli e da solo tiene in apprensione tutta la retroguardia avversaria. La Roma prova a sviluppare le sue trame di gioco, ma quando perde Marquinhos  per infortunio arretra ancora di più il proprio baricentro ed alla fine si accontenta di amministrare il vantaggio  minimo.   Al ritorno ci sarà un’altra battaglia, perché la qualificazione grazie al gol del bomber argentino dell’Inter, è ancora aperta.   ROMA: 24 Stekelenburg; 23 Piris, 3 Marquinhos, 29 Burdisso, 42 Balzaretti; 77 Tachtsidis, 48 Florenzi, 4 Bradley; 8 Lamela, 22 Destro, 10 Totti. A disp.: 13 Goicoechea, 1 Lobont, 5 Castan, 47 Lucca, 7 Marquinho, 20 Perrotta, Antei.All.: Zeman SQUALIFICATI: Pjanic, Taddei, Dodò, Osvaldo  DIFFIDATI: Bradley, Burdisso, Castan, Florenzi  INDISPONIBILI: Romagnoli, Nico Lopez, De Rossi INTER: 1 Handanovic; 23 Ranocchia, 26 Chivu, 40 J.Jesus; 4 Zanetti, 24 Benassi, 19 Cambiasso, 20 Obi, 31 Pereira; 14 Guarin; 8 Palacio. A disp.: 55 Nagatomo, 21 Gargano, 27 Belec, 77 Di Gennaro, 42 Jonathan, 6 Silvestre, 33 Mbaye, 24 Benassi, 17 Mariga, 16 Mudingayi, 7 Coutinho, 18 Rocchi, 82 Bessa, 88 Livaya, 11 Alvarez, Di Gennaro. All.: Stramaccioni Arbitro: De Marco  Assistenti: Padovan, Bianchi  IV uomo: Celi Marcatori : 12’pt Florenzi, 32’pt Destro, 44’pt Palacio.

Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti