Roma Multiservizi: “Basta chiacchiere. Diamo stabilità ai lavoratori”

Lo dichiara Rachele Mussolini, consigliere comunale della lista civica Con Giorgia
Redazione - 24 Aprile 2019

«La Sindaca deve confrontarsi con i lavoratori della Roma Multiservizi: queste persone aspettano da tempo delle risposte in merito alla internalizzazione della loro società ed è giusto che le abbiano oggi stesso. Nelle scorse settimane la Raggi, assente in aula anche questa mattina, aveva annunciato a gran voce una ripartenza sostenuta da un ‘progetto industriale solido’. Peccato che, al momento, le uniche certezze siano rappresentate dalla scadenza dell’ennesima proroga del contratto di servizio, dall’assenza di strumenti per la salvaguardia dei posti di lavoro e dalla consueta mala gestione con cui il governo a cinque stelle ha operato nei confronti di un’azienda che fornisce alla nostra città innumerevoli servizi, tra cui la manutenzione degli istituti scolastici e del verde pubblico, la gestione delle mense nelle scuole e negli asili nido e il trasporto scolastico.

Un quadro drammatico, oltre che per i dipendenti di Roma Multiservizi, per la città intera. La Sindaca e la sua giunta pensavano di rilanciare la società con una gara a doppio oggetto che non convince nessuno perché fa acqua da tutte le parti? Non si rendono conto che, in questo modo, si aggiunge incertezza a incertezza? Quest’amministrazione non può permettersi di rimanere inerme: davanti a una situazione così grave servono subito soluzioni concrete che garantiscano la stabilità dei lavoratori e il proseguimento dei servizi alla cittadinanza».

Così Rachele Mussolini, consigliere comunale della lista civica Con Giorgia e Vice Presidente della Commissione Controllo, Garanzia e Trasparenza di Roma Capitale.

 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti