Roma No Limits, la corsa più pazza dell’anno

I concorrenti si sono battuti il 6 ottobre lungo gli argini del Tevere
di Aldo Zaino - 7 Ottobre 2009

Domenica 6 ottobre 2009 si è svolta la la Roma No Limits, la corsa più pazza dell’anno.

Fra gli uomini vincitore assoluto è stato Lorenzo Cannata (Aeronautica) che ha conquistato il CISM Day organizzato nel ambito della gara per gli atleti militari. Mentre il primo effettivo della Roma No Limits è stato il romano Fabio Solito che ha battuto il francese Bruno Carrel e Modestino Preziosi.

Tra le donne al primo e secondo posto ancora due donne dei gruppi militari, Daniela Zagarese e Olga Gori che hanno preceduto Ilenia Cortinovis terza, ma vincitrice tra le atlete senza le stellette, seconda è arrivata Rocci, terza Cafolla.

Dopo cinque edizione disputate nei boschi di Anguillara, la manifestazione sportiva è stata spostata a Roma, con la denominazione di “Roma No Limitis Urban” . E’ stato cambiato solo il luogo di svolgimento insomma mentre il resto della manifestazione è rimasto pressoché invariato.

Si è gasreggiato su un percorso ricavato negli argini del Tevere, con partenza dallo Stadio dei Marmi per arrivare all’Isola Tiberina e poi tornare al punto di partenza in un tracciato di poco più di km 18 nei quali i concorrenti hanno dovuto superare molte difficoltà.

La manifestazione sportiva è stata organizzata dall’International Marathon Club di Umberto Silvestri e vi hanno partecipato oltre 700 atleti fra i quali molti stranieri. Notevole la presenza del pubblico e della rappresentanza politica e sportiva che è valsa a dare risalto al podismo romano. 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti