Farmacia Federico consegna medicine

Romapoesia al Nuovo Cinema Aquila

Dal 20 al 22 novembre al Pigneto la tredicesima edizione del festival
di Serenella Napolitano - 20 Novembre 2009

Prende il via oggi 20 fino a domenica 22 novembre la tredicesima edizione del festival Romapoesia presso il Nuovo Cinema Aquila al Pigneto, saranno tre giorni dedicati alla poesia: con la poesia interattiva di Giacomo Verde; con il Melting pixel di Elena Chiesa; con una ricca scelta di proiezioni tra poesia, videoarte e musica; con i reading a microfono aperto; con la straordinaria presenza di John Giorno; con la performance live cinema di Pixelorchestra; con i dj set notturni in cui performeranno giovani poeti italiani; con la presenza dello Zebra poetry film festival da Berlino (il concorso di poesia più prestigioso d’Europa) ad inaugurare la rassegna “Best of poetry fest”.

 

Oltre al sogno incantato della poesia, tema centrale del festival quest’anno è DOCtorCLIP, il primo concorso italiano di videopoesia, che ha registrato una partecipazione straordinaria da ogni angolo del pianeta: il filo conduttore di tale concorso sarà l’abilità di trasformare la parola in immagine-movimento, non solo confinata nei luoghi di proiezione, ma diffusa nelle architetture. Il concorso è stato pensato anche per le giovani generazioni. Cercare di avvicinare sempre di più i ragazzi al mondo della poesia troppe volte letta solo sui libri.

Molte le scuole coinvolte, tra cui gli Istituti Scolastici dei Comuni di Frascati e di Palestrina interessati ad aderire all’iniziativa, una “giornata didattica” dedicata al videoclip di poesia come nuovo linguaggio artistico e a tutte le forme di espressione poetica di ultima generazione. La conclusione del concorso si svolgerà la mattina del 27 novembre nella splendida sede di Palazzo Rospigliosi di Zagarolo.

Il festival romapoesia 2009 non si esaurisce negli spazi del Nuovo Cinema Aquila con il DOCtorCLIP_romapoesia film festival: la Casa delle Letterature dell’Assessorato alle Politiche Culturali del Comune di Roma ospiterà una tre giorni dedicata all’indagine storico-teorica sulla videopoesia la contaminazione tra la parola e la musica, la videoarte e le nuove tecnologie

Il festival realizzato dall’Associazione Culturale romapoesia, grazie al sostegno dell’Assessorato alle Politiche Culturali e della Comunicazione del Comune di Roma e dell’Assessorato alle Politiche Culturali della Provincia di Roma, con il contributo della Regione Lazio e con numerose altre istituzioni culturali italiane e straniere affonda le sue radici nel 1997 con un grande reading internazionale in piazza del Campidoglio. Da allora il festival ha presentato più di mille poeti.

Da sempre il punto fondamentale degli organizzatori del festival è far conoscere la poesia. Perché arte non è solo dipingere, arte è anche unire e circoscrivere un sentimento e farne una parola: poesia.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti