Sport  

Rome21k: arriva la Mezza Maratona nel cuore della Capitale

Domenica 7 novembre, in palio i titoli di Campione Italiano
Aldo Zaino - 4 Novembre 2021

Nuova data, domenica 7 novembre 2021nuovo percorso tra le meraviglie del centro storico di Roma: è la Rome21k, l’evento di running organizzato dal Forhans Team, storico promotore della Roma by Night, la mezza maratona in notturna di cui la gara del 7 novembre raccoglie l’eredità spostandosi di orario. La partenza della Rome21k è fissata per le ore 8.30 da Via dei Fori Imperiali e il tracciato si snoderà dentro il cuore della Capitale attraversando, tra i luoghi più noti, Piazza Venezia, Piazza Bocca della Verità, Via di Porta Castello con vista di Piazza San Pietro, i tratti centrali dei Lungotevere, Piazza Augusto Imperatore, Piazza di Spagna, Via del Corso fino all’arrivo in Via dei Fori Imperiali con vista sul Colosseo.

L’edizione 2021 parte sotto i migliori auspici, in quanto la FIDAL ha assegnato all’evento la titolarità del Campionato Italiano assoluto, promesse e junior di mezza maratona, quindi da tutta Italia arriveranno i migliori specialisti per aggiudicarsi il titolo nazionale.

La Rome21k sarà una festa del running, con lo svolgimento in contemporanea della Rome10k, la dieci chilometri con formula competitiva e aperta a tutti, in grado di coinvolgere anche chi non è pronto per affrontare la prova di mezza maratona. Il tracciato della 10 chilometri ricalca quello della mezza, con partenza a seguire della Rome21K sempre in Via dei Fori Imperiali.

L’evento inizierà già venerdì 5 novembre, con l’apertura del villaggio “Cisalfa Space” nella sede di Cisalfa di Piazzale Guglielmo Marconi 16 (aperto dalle 10.30 alle 19.00), dove si svolgeranno diversi eventi collaterali.

Il giorno di gara, invece, in Via dei Fori Imperiali, ci sarà il truck di Radio Globo che coinvolgerà gli spettatori con animazione, giochi e musica con gli speaker più amati della radio partner dell’evento.

La Rome21k sostiene la campagna contro la violenza sulle donne attraverso l’hashtag #iocorrosicura.

LA GARA: NUMERI E ATLETI

In una situazione ancora difficile per coinvolgere masse di appassionati e in un periodo in cui si sono concentrate tutte le gare annullate in primavera, l’evento è riuscito ad attirare 1.717 runner alla prova di mezza maratona (1364 uomini e 353 donne), provenienti da tutta Italia e da Danimarca, Francia, Germania, Gran Bretagna, Grecia, Perù, Polonia, Spagna e Sudafrica, e circa 800 alla Roma10K competitiva e non, per un totale di oltre 2.500 runner.

Attese protagoniste per la conquista del titolo italiano sono le azzurre Giovanna Epis, 33enne veneziana in forze al CS Carabinieri che vanta un p.b. sulla distanza di 1h11:14 stabilito lo scorso anno a Gdynia, in Polonia, e Fatna Maraoui, la 44enne atleta del CS Esercito, argento a squadre sulla distanza di maratona agli Europei del 2018 che vanta un p.b. sulla mezza di 1h10:08. Con loro, anche le due portacolori dell’Athletica Vaticana Camille Eugenie Chenaux, la ginevrina di nascita e romana d’adozione con un passato da calciatrice nell’under 20 della Roma, e la romana Sara Carnicelli, fresca vincitrice della Corsa dei Santi.

La Sposa di Maria Pia

In campo maschile, tra i più accreditati per il successo ci sono il romano Luca Parisi dell’Acsi Campidoglio Palatino (p.b. 1h08:19) e il trevigiano Stefano Ghenda, vincitore dell’ultima edizione dell’Appia Run e della Corsa dei Santi.

In gara, ci saranno anche i runner che nelle scorse settimane hanno rifinito la preparazione grazie al partner Purosangue Athletics Club, e i camminatori che si sono preparati grazie agli appuntamenti organizzati da RomaCammina. Inoltre, grazie a SOD Italia Running Team, saranno al via sulle joelette alcuni pazienti affetti da displasia setto ottica, ciascuno accompagnato da otto runner che spingeranno le speciali carrozzine.

 

#IOCORROSICURA: LA ROME 21K AL FIANCO DEL PROGETTO FIDAL

“Non-Stadia Event Role Modelling Through a Gender Balanced Approach” è un progetto, sviluppato dalla FIDAL nell’ambito dell’Extraordinary Development Project Fund lanciato dalla European Athetics, che si propone di attuare nel biennio 2021-2022 dei modelli di inclusione e di partecipazione attiva delle donne all’interno di manifestazioni e campionati non-stadia selezionati dal calendario nazionale federale.

L’idea alla base del progetto è che la parità di genere può essere raggiunta non solo mediante un più equo bilanciamento nella rappresentazione maschile e femminile, ma anche attraverso un sistema efficace di valorizzazione delle competenze individuali e di superamento degli stereotipi di genere. L’impegno di FIDAL è stato abbracciato da Forhans Team che ha messo a disposizione il proprio sito e i suoi canali social per la pubblicazione di contenuti incentrati sulla gender equity, al fine di sensibilizzare le persone e accrescere la loro consapevolezza riguardo alle tematiche ad essa inerenti. In particolare, una volta contestualizzata la partecipazione femminile alle Maratone e Mezze Maratone, l’attenzione è stata rivolta alla questione della sicurezza delle runners, evidenziando la necessità di creare delle condizioni ideali per l’allenamento di tutte.

Grazie alla campagna #iocorrosicura e ad un questionario sulla percezione del pericolo, rivolto sia al pubblico femminile che maschile, si è quindi tentato di coinvolgere l’utenza e di dare voce a chi, in prima persona e quotidianamente, sperimenta gli effetti di un ambiente avvertito come più o meno sicuro. Infine, sabato 6 novembre, alle ore 15, presso il Cisalfa Space, si terrà un incontro in cui poter approfondire ulteriormente i temi della partecipazione femminile alle corse su strada e della sicurezza delle sportive, commentando le interazioni ricevute e dedicando uno spazio al dibattito, certi che i grandi traguardi, come quelli dei Campionati Italiani Individuali di Mezza Maratona, è giusto tagliarli insieme.

Info: www.rome21k.com

 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti