Sabato torna la preferenziale su via di Portonaccio

Era chiusa da oltre due anni per consentire la Nuova circonvallazione Interna
Enzo Luciani - 10 Luglio 2012

Sabato 14 luglio, dopo oltre due anni, su via di Portonaccio riapre la corsia preferenziale dei bus tra largo De Dominicis e via Tiburtina. La corsia era stata aperta in via temporanea al traffico privato per consentire la realizzazione della rampa che dalla A24 conduce ora alla nuova galleria della Circonvallazione Interna, in direzione Nomentana-Salaria. Non sarà dunque più possibile, a partire da sabato 14 luglio, per i veicoli privati, percorrere via di Portonaccio nel tratto nuovamente destinato solo ai mezzi pubblici.

L’accesso a via Tiburtina da via di Portonaccio sarà ancora possibile utilizzando via Galla Placidia, da largo De Dominicis attraverso via Ignazio Pettinengo. Su parte di via Torelli, da via Pettinengo a via Galla Placidia, resterà invariata la disciplina "all’inglese’’ che consente di eliminare qualsiasi conflitto con la corrente di traffico in uscita dalla A24 verso via di Portonaccio.
Su via Torelli sarà riaperta la corsia di accesso alla A24 verso la Tangenziale Est – attraverso il sottopasso ‘’Pittaluga’’– Sara’ dunque nuovamente possibile l’accesso diretto alla Tangenziale Est (e quindi alla galleria della Nuova Circonvallazione Interna) da via di Portonaccio e dalle zone di Casal Bertone e largo Preneste.


Commenti

  Commenti: 2


  1. Dopo15 giorni mi piacerebbe sapere di quanto si sono impinguate le casse del comune. Si, perché ritengo sia soltanto questo il motivo del ritorno alla corsia preferenziale. Il divieto di accesso è molto poco visibile, e lo dimostra il fatto che tantissimi sono quelli che continuano a transitare dove non dovrebbero. Sono forse masochisti tutti questi romani? Si accorgeranno quando arriveranno le prime multe, ed intanto saranno passati mesi e loro saranno transitati decine di volte. An.vedi! diranno. Si, potranno fare ricorso, dopo aver versato una cifra e potranno fare ricorso multa per multa (50 multe 50 ricorsi anche se il motivo è sempre lo stesso): Si è snellito il traffico su via di portonaccio ma si rimane bloccati con lunghe code su via galla Placidia al semaforo che immette sulla Tiburtina. I vari assessori possono dire quello che vogliono ma la realtà i cittadini romani l’hanno capita. Gli ingegneri che hanno partorito questa nuova viabilità sdaranno capaci di ammettere che hanno sbagliato? Oppure lo sanno che hanno sbagliato ma va bene così? C’è bisogno di soldi a roma e dove si vanno a cercare?
    Per cortesia se qualcuno ha il potere di chiedere (la stampa), chieda quante multe sono state elevate e come mai la gente continua a non accorgersi che prende la multa.


    • Quello che inganna chi transita è che anche quando l’accesso era consentito c’erano i vecchi cartelli che indicavano la corsia preferenziale. Quindi avendo riattivato la preferenziale e non avendo installato segnaletica adeguata non si nota alcuna differenza. Poi il pubblicizzare con cartellonista elettronica la riattivazione della preferenziale su pannelli posti in punti distanti dalla stessa non aiuta.
      Sarebbe stato più logico installare la classica segnaletica utilizzata per le ZTL ad inizio della preferenziale in un punto in cui si potesse invertire la marcia cosa attualmente difficile ed estremamente pericolosa.

Commenti