Sacrifici e baldorie – “Noblesse oblige” – Beata Lei

I Fatti e i Misfatti di ottobre 2011 di Mario Relandini
Enzo Luciani - 9 Ottobre 2011

Sacrifici e baldorie

"Governare – ha dichiarato il Presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi – è per me un sacrificio".

Molti italiani, a questo punto, si sono sentiti in grande colpa. Perché, mentre loro trascorrono ogni giorno e ogni notte in allegre baldorie, lui, il Presidente Berlusconi, ogni giorno e ogni notte continua a sacrificarsi, per loro, senza un attimo di respiro.

“Noblesse oblige”

"Commentando l’infelice uscita di Silvio Berlusconi "Si potrebbe passare da Forza Italia a Forza gnocca" – hanno riferito le cronache – la pur fedelissima Daniela Santanché se n’è uscita così: "Un’idea del cazzo".

All’interno del Pdl, insomma, "noblesse obblige".

Beata Lei

"Il Consiglio di amministrazione dalla Rai – ha fatto la spia il cavallo di Viale Mazzini – ha elevato da 420 mila a 650 mila euro gli emolumenti del direttore generale Lorenza Lei".

Adotta Abitare A

"Beata Lei" è stato il commento di un pensionato che stava passando accanto al cavallo spione


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti