Giano abbigliamento sportivo

Santori-Corsi (Lega), su esenzione Ama Raggi fa cassa su disabili, anziani e indigenti

Redazione - 21 Marzo 2021

Fabrizio Santori, dirigente romano della Lega Salvini premier ed Emiliano Corsi, capogruppo Lega V Municipio, in una nota congiunta dichiarano: «Anticipando la scadenza per richiedere l’esenzione Ama dal 31 dicembre al 31 marzo 2021, senza peraltro darne adeguata informazione ai cittadini, la giunta 5 Stelle taglierà fuori numerosi disabili, anziani e indigenti che, pur avendo diritto a non pagare la tassa sui rifiuti, verranno raggiunti tra qualche mese da un esoso bollettino Ama per il pressapochismo con cui questa Amministrazione ha gestito il cambiamento in un settore così delicato».

«La richiesta di esenzione – spiegano Santori e Corsi – prima veniva presentata dagli utenti attraverso l’ausilio principalmente dei Caf o altri intermediari abilitati tipo i commercialisti e invece ora, per problemi ‘tecnicì appare bloccata questa possibilità e dunque potrà essere fatta solo personalmente dagli utenti tramite lo Spid. Con la zona rossa imposta e le difficoltà relative all’accesso ai servizi e agli sportelli, che ormai vanno solo su prenotazioni rilasciate a mesi dalla richiesta, oltre al fatto che molti anziani non riescono ad attivare lo Spid perchè non hanno cellulari di nuova generazione né tanto meno email, si stanno generando notevoli problematiche che devono essere al più presto affrontate e risolte», osservano i due esponenti della Lega.

«Per tali motivi chiediamo al sindaco Raggi l’immediata proroga della scadenza del 31 marzo e il ripristino dell’abilitazione ai centri abilitati all’inserimento dell’esenzione perchéè inaccettabile che numerose persone anziane e in difficoltà possano essere lasciate senza il supporto dei Caf presenti sul territorio, gli stessi Caf che questa Amministrazione ha ritenuto fondamentali e indispensabili per l’erogazione dei buoni spesa», concludono gli esponenti della Lega.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti