Santucci si dimette dal partito Giovane Italia

L'esponente Pdl ha lasciato il suo incarico di vice-coordinatore del movimento
Enzo Luciani - 4 Dicembre 2012

Il vice coordinatore dei giovani del PdL (Giovane Italia) di Roma Matteo Santucci si è dimesso dal suo incarico.

"La situazione di generale immobilismo politico in cui è precipitato il Pdl a livello nazionale, unita all’incapacità di esprimere valori e progetti politici capaci di dare efficaci risposte alla crisi in cui versa il nostro Paese e la nostra Città, ha finito per penalizzare tutto il centro destra – lo dichiara in una nota l’ex esponente Pdl  – I giovani, le loro energie e la loro vitalità non sono in discussione ma devono trovare necessariamente nuove forme di aggregazione e proposte concrete, per questi motivi ritengo chiusa la mia esperienza nel PdL e rimetto nelle mani del coordinatore romano della Giovane Italia, Michelangelo Chinni,la mia carica di vice coordinatore.

A Michelangelo e a tutti i ragazzi del coordinamento romano confermo la mia stima e rivolgo un sincero ringraziamento per l’esperienza condivisa in questi anni; le loro capacità e la loro passione politica non possono, tuttavia, farmi ritardare in una decisione certo sofferta, ma maturata da tempo e quanto mai improrogabile .L’impegno politico – conclude Santucci – non finirá certo con questa esperienza, mi unirò a molte associazioni giovanili e professionali con le quali stiamo valutando nuova dimensione, moderata, con un impegno maggiormente civico." 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti