Sanzioni amministrative per i “mercatari” che sporcano

Disposte multe ai gestori negligenti
di Laura Fedel - 25 Luglio 2011

Il presidente del IV Municipio Cristiano Bonelli ha reso noto in una dichiarazione dello scorso 22 luglio che i gestori dei mercati del municipio di appartenenza che non lasceranno pulito lo spazio dopo la chiusura del mercato saranno perseguibili di sanzioni amministrative. "Il personale Ama – secondo il presidente Bonelli – spende troppe energie e risorse per ripristinare l’ordine e la pulizia dopo il passaggio del mercato. Gli operatori dei banchi del mercato devono perciò provvedere autonomamente a rimuovere i rifiuti e le rimanenze del venduto senza abbandonarli in loco".

“Dopo una prima fase, partita un anno fa – spiega Bonelli – in cui i gestori dei mercati erano stati invitati dal Municipio, a lasciare puliti i loro posti di lavoro, è scattata la seconda fase: quella delle sanzioni amministrative”. È stato infatti avviato un controllo a tappeto in seguito ai resoconti dello stesso personale Ama e dei vigili urbani. A quel punto sono scattate le multe. “Ama e vigili Urbani, – conclude Bonelli – continueranno a girare per garantire che i rifiuti di fine lavoro dei mercati, vengano rimossi dagli operatori stessi. Le multe che sono state applicate stanno dando dei buoni risultati. Purtroppo questa azione repressiva, si è resa necessaria dopo aver lavorato ad una vera e propria campagna d’informazione presso tutti i mercati. Gli operatori dell’Ama devono essere presenti nei vari luoghi del territorio per garantirne il decoro e la decenza e,
non possono essere impegnati per ore, esclusivamente nella pulizia dei mercati».
 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti