Sarà così la 18ª edizione dell’International Concert Series

“Armonie della sera” 2022: coinvolgente conferenza stampa a Roma presso il Pio Sodalizio dei Piceni
Henos Palmisano - 17 Aprile 2022

“Armonie della sera” 2022: coinvolgente conferenza stampa a Roma presso il Pio Sodalizio dei Piceni in piazza San Salvatore in Lauro, per presentare la 18ª edizione dell’“International Concert Series”.

Saranno 27 i concerti, che da maggio a settembre toccheranno ben dieci regioni d’Italia in luoghi di grande interesse artistico e naturalistico come la Cappella di Sant’Uberto di Venaria Reale, la Chiesa dello Spasimo di Palermo, Piazza Castello a Moresco, il Colle dell’Infinito a Recanati ecc.

Il Pio Sodalizio dei Piceni deriva dall’Associazione dei Marchigiani residenti in Roma, costituitasi all’inizio del 1600, in seguito divenuta Confraternita della Santa Casa di Loreto nel 1633, sotto il Pontificato di Urbano VIII; fondatore si ritiene unanimemente il cardinale Giovanni Battista Pallotta di Caldarola, che stabilì anche la data della fondazione: il 10 di dicembre, giorno della traslazione della Casa di Loreto. L’attuale denominazione è stata acquisita con lo statuto del 1899.

Numerosi i musicisti e gli artisti che si alterneranno nei vari concerti come i pianisti Marcella Crudeli e Maurizio Baglini, i violinisti Ksenia Milas e Sonig Tchakerian, la violoncellista Silvia Chiesa, il soprano Valentina Varriale, la pianista quindicenne Monica Zhang, oltre al duo pianistico Marco Sollini-Salvatore Barbatano.

Ideatore e direttore artistico è Marco Sollini, che ha esordito dicendo: “…i tempi non sono certamente facili, ma Armonie della sera è giunta alla diciottesima edizione. Dalla suggestiva chiesa di San Marco a Ponzano di Fermo, dove tutto era iniziato nel 2005, si sono aggiunte locations di enorme fascino…raccontate da musicisti di enorme levatura”. La genialità del maestro Sollini è quella di aver ideato una rassegna itinerante di concerti di altissimo livello in perfetta Armonia con le bellezze ineguagliabili del nostro bel Paese.

La madrina della prima edizione fu la presentatrice, marchigiana doc, Rosanna Vaudetti, che ha tenuto a sottolineare: “…tra tutti i concerti, uno più bello dell’altro, vorrei ricordare il primo, quando alla fine del concerto, spente le luci del palcoscenico, si sono accese le stelle del firmamento. Questa è la magia della musica: le cose più belle sono quelle che si fanno insieme”. La voce della signora Vaudetti è musica purissima, sia per la perfetta dizione che per le calde tonalità.

L’importanza di “Armonie della sera” è stata evidenziata da tutti gli oratori, tra i quali Emilia Zarrilli, prefetto di Fermo, che ha sostenuto con grande entusiasmo, come: “… questi eventi di alto contenuto artistico-culturale, abbiano bisogno di sostegno da parte delle istituzioni e da parte di mecenati privati”.

Al termine della conferenza si sono esibiti i coniugi, violinisti entrambi, Ksenia Milas (di etnia russa) e Olexandr Semchuk (di etnia ucraina), che ha, con la stessa dolcezza della musica eseguita, affermato: “…stiamo girando l’Italia per raccogliere fondi da inviare al martoriato popolo ucraino…”. Cari Lettori di Abitare a Roma, raramente abbiamo assistito a conferenze di così alta partecipazione emotiva, sia per le parole spontanee di pace, che per le melodie eseguite: “soltanto” due violini, ma che, nello splendido salone, sembravano una orchestra.

La Sposa di Maria Pia

In un passato remoto altri marchigiani hanno fatto grande Roma e tra questi vorrei ricordare l’imperatore Adriano (anche se nato a Italica, ma di etnia schiettamente Picena) e Papa Sisto V, ineguagliabile architetto dell’Urbe e, lasciatemelo dire, raffinato esperto di vini (sua la legge della Trasparenza).

Appuntamento, dunque, al 5 maggio, a Roma presso il Pio Sodalizio dei Piceni, per il primo concerto della rassegna, intitolato “Sollini & friends”, dove si alterneranno, oltre al maestro, l’attrice Paola Pitagora, l’attore Francesco Castiglione, la pianista Gilda Buttà e altri musicisti.

 

Henos Palmisano


Commenti

  Commenti: 1


  1. Ottima iniziativa ,un’ ode all’ Arte e alla vera Bellezza che dev’ essere armonia nella sua essenza!! Complimenti !! Se sono a Roma sicuramente confermo la mia presenza
    Anita Auer

Commenti