Sciopero trasporti, in mattinata traffico intenso ma nessuna criticità

In campo oltre 1500 agenti polizia locale Roma capitale
Enzo Luciani - 11 Maggio 2012

Lo sciopero del trasporto pubblico di oggi 11 maggio non ha determinato grandi criticità per il traffico nella prima parte della mattina grazie all’informazione ai cittadini e al piano messo a punto dal Comando della polizia locale di Roma Capitale che, in sinergia con i Gruppi territoriali, ha messo in campo oltre 1500 agenti che hanno lavorato fin dalle primissime ore del mattino per fluidificare il traffico e intervenire per prevenire intasamenti. In particolare attorno alle 8, per circa un’ora, i vigili hanno deciso l’apertura al traffico privato della preferenziale in via delle Medaglie d’oro, tra via Duccio Galimberti e piazzale degli eroi per evitare congestionamenti. Alle 9.30 la viabilita’ della Capitale non presentava problemi particolari.

Le situazioni di traffico piu’ intenso si sono registrate in particolare, per quanto riguarda il centro citta’, a piazza san Giovanni e zone limitrofe, a san Pietro con rallentamenti in via Leone IV per lavori al manto stradale su via Candia e rallentamenti a piazzale Clodio. Rallentamenti anche sul Lungotevere. Sulla via Cristoforo Colombo, invece, a creare qualche incolonnamento, in direzione Roma, e’ stato provocato da un Tir in panne al km16. Gli agenti del Gruppo intervento traffico sono intervenuti a supporto dei colleghi di presidio di posti fissi, in diverse situazioni: in entrata lungo le consolari, in particolare sulla Tiburtina – dal Gra tra Casal Bruciato e Casal Bertone – sulla Prenestina, in entrambe le direzioni; sulla Collatina, in direzione Roma da piazza de Cupis a via Longoni e tra via Acqua Vergine e via prenestina in direzione Roma. Per un incidente all’altezza del palazzo Sky, in direzione Roma, per circa 30 minuti traffico molto rallentato sulla via Salaria.

Lo rende noto l’Agenzia per la Mobilita’ in collaborazione con il Comando della Polizia locale di Roma Capitale.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti