Scomparso Shlomo Venezia, sopravvissuto ai campi di sterminio di Auschiwtz

Cordoglio del sindaco Gianni Alemanno alla famiglia
Enzo Luciani - 1 Ottobre 2012

«La scomparsa di Shlomo Venezia, lascia un vuoto e un grande dolore – ha dichiarato il sindaco Gianni Alemanno, durante il minuto di silenzio dedicato all’uomo sopravvisuto alla strage nazista di Auschiwtz deceduto all’età di 89 anni nella notte di lunedi 1 ottobre 2012 –  Shlomo è stato uno dei pochissimi sopravvissuti nel mondo ai terrificanti Sonderkommando – le squadre composte da internati e destinate alle operazioni di smaltimento e cremazione dei corpi dei deportati uccisi mediante gas –  un’esperienza tremenda, annichilente per l’essere umano.

Di questa tragedia, Venezia ci ha lasciato una testimonianza preziosa, il suo libro “Sonderkommando Auschwitz”, un pugno nello stomaco, in grado di porre a nudo le vette di crudeltà cui può giungere l’uomo quando abbraccia l’ideologia del male. Conservò tra i miei ricordo l’ultimo nostro incontro per il suo compleanno assieme alla sua famiglia. Alla moglie Marika, che lo ha sempre accompagnato nei Viaggi della Memoria, che lo ha sostenuto nel raccontare la sua infernale storia alle nuove generazionim va tutto il mio affetto. Con Shlomo scompare un altro dei sopravvissuti ai campi di sterminio, una scomparsa che, tuttavia, non cancellerà la Memoria dalla nostra storia».


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti