Scuola, Bordoni (Lega): A Roma le peggiori criticità, c’è sconforto tra dirigenti scolastici

Redazione - 17 Agosto 2020

“Appunti per la Scuola, la campanella suona a settembre ma Comune e Regione impreparati. Era prevedibile dopo il lockdown ritrovare i nostri giovani nelle discoteche ma il governo le chiude; e allora quando saranno tutti in classe, proporrà i buttafuori all’ingresso delle scuole? A Roma già si prospettano le peggiori criticità in termini di spazi e controlli sanitari; i presidi del Lazio sono in allarme per le linee guide che rimandano ad una normativa poco chiara e difficilmente attuabile in maniera uniforme.” Commenta il consigliere della Lega Salvini-Premier Davide Bordoni

“Serve – prosegue Bordoni – un piano scuola verificabile prima della partenza; il sindaco Raggi si attivi con il Provveditorato. Non ci possono essere ripensamenti come per l’ordinanza del 16 agosto. Se non ci sono le strutture allora è essenziale rivedere le procedure, bisogna tutelare il personale scolastico e le fasce di studenti più giovani, tra i dirigenti c’è sconforto sembra già tardi per un rientro a scuola ben organizzato e senza sorprese. Spazi adeguati, test sierologici, organizzazione delle mense e della refezione scolastica, le famiglie hanno diritto di sapere e organizzarsi”.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti