Scuola, Figliomeni (FDI): “Un asilo su tre potrebbe non riaprire”

Redazione - 27 Maggio 2020

“Si sta palesando all’orizzonte un problema non da poco che riguarda il settore dell’infanzia. Le cooperative e le imprese che lavorano in questo settore, che gestiscono circa il 60% delle scuole dell’infanzia, a causa della grave crisi economica ormai presente rischiano di non riaprire nemmeno a settembre, un dato preoccupante perché parliamo di circa il 30% dei nidi italiani.

“Abbiamo presentato degli atti a sostegno di questo settore, anche per nidi e scuole convenzionate e private, oltre che per le educatrici supplenti con contratti giornalieri degli asili nido di Roma Capitale. Infatti le imprese sociali che lavorano nei servizi legati al mondo della scuola, tra educatrici e addetti alle mense, senza dimenticare gli operatori che svolgono il loro lavoro prezioso nelle Rsa o con le persone fragili, stanno vivendo un blocco. Il mondo del terzo settore raccoglie circa 350mila enti e dà lavoro a 850mila persone, una realtà che con l’emergenza sanitaria ha visto un crollo dell’80% del fatturato e che rischia di creare un fermo delle imprese con conseguenze disastrose sugli operatori che perderanno il lavoro e sugli utenti che non potranno più contare su questi servizi. Stiamo predisponendo nuovi atti a sostegno in quanto non possiamo permetterci di non avere un sistema di imprese che, occupandosi di welfare si faccia carico della fasce più fragili, un supporto fondamentale per le pubbliche amministrazioni che non sarebbero in grado di supplire alle numerose richieste”.

Lo dichiara Francesco Figliomeni, consigliere di Fratelli d’Italia e vice presidente dell’Assemblea Capitolina.

Dar Ciriola asporto

 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti