Sempre più persone si rivolgono alla Caritas

38.000 persone si sono rivolte ai centri di ascolto. 170 mila pernottamenti offerti nei centri di accoglienza
Enzo Luciani - 13 Dicembre 2011

L’intervento della Caritas a Roma si fa sempre più intenso. Secondo i dati forniti dal suo direttore monsignor Enrico Feroci, nei centri di ascolto si sono rivolte circa 38 mila persone, dei quali 7 su 10 donne e 6 su 10 stranieri.
Tra le richieste più frequenti quelle di aiuti alimentari e di consiglio o sostegno per la ricerca di un lavoro.

Nei centri di accoglienza sono stati offerti 170 mila pernottamenti mentre i minori che sono stati aiutati dai centri di pronto intervento minori sono stati 272 e 27 i malati di Aids accolti nelle tre case-famiglia di Villa Glori.

"Complessivamente – ha spiegato Feroci – sono stati erogati 357 mila pasti mentre le famiglie che hanno usufruito dell’emporio della solidarietà, il supermercato gratuito al quale si accede con una tessera, sono state 1057».

Per quanto riguarda l’assistenza domiciliare, nel 2011 sono state effettuate 252 segnalazioni, 120 riguardavano anziani e il resto famiglie in difficoltà. Di queste, le prese in carico sono state 163, 81 riguardano gli anziani soli, 5 i malati di sla e il resto famiglie in difficoltà".


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti