Sequestrato gigantesco cartellone pubblicitario in via Cristoforo Colombo

Il manifesto abusivo di 12 x 20 metri copriva una superficie di circa 400 metri quadrati
Enzo Luciani - 25 Giugno 2012

Il gigantesco cartellone pubblicitario abusivo che campeggiava ai lati della Cristoforo Colombo all’incrocio con viale Oceano Atlantico è stato sequestrato questa mattina dagli agenti del XII Gruppo della Polizia Locale di Roma Capitale.

 Il “mostro” esponeva enormi manifesti pubblicitari grandi 12 x 20 metri su entrambi i lati per coprire una superficie che arrivava a circa 400 metri quadrati. La struttura in acciaio era appositamente montata su un maxi rimorchio dotato di 12 ruote che poggiava su area pubblica a mezzo di stabilizzatori. I vigili dell’Eur, diretti dal comandante Mario De Sclavis, hanno elevato al proprietario della struttura le sanzioni in materia di Codice della Strada e affissione abusiva, mentre l’Ufficio tecnico del XII Municipio determinerà l’addebito per l’occupazione del suolo pubblico. I manifesti sono stati sequestrati e rimossi immediatamente con l’ausilio di operatori specializzati a bordo di gru con cestello.

“ Una nuova vittoria per il decoro urbano e per chi da anni denuncia la proliferazione di maxi-cartelloni assolutamente abusivi – afferma Cristiana Avenali, direttrice di Legambiente Lazio-. Il regolamento sulle affissioni vieta tutti gli impianti e i mezzi la cui superficie espositiva facciale superi i 12 metri quadrati. L’attivismo dei comitati e delle associazioni sta costringendo il Comune a sanzionare e far abbattere i cartelloni fuori norma, ora è fondamentale che continuino le rimozioni e una seria discussione per una modifica in senso più stringente del piano regolatore degli impianti pubblicitari che ormai da mesi è dimenticato.”  


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti