Serata in difesa di Aguzzano e i suoi Casali 

Sabato 13 aprile dalle 21 presentazione del fumetto "C'è un quartiere che resiste" con (Z)ZeroCalcare e Valerio Mastandrea e a seguire concerto di Emilio Stella  
Redazione - 11 Aprile 2019
Abitare A Speciale

A pochi giorni dal 30M Corteo per difendere Aguzzano, i suoi Casali e l’ambiente! e dalla Festa di Primavera al Casale Alba 1, una serata in difesa del Casale Alba Due, in collaborazione con il Forum per la Tutela del Parco di Aguzzano, dopo i vergognosi attacchi del IV Municipio.

Il Forum per la Tutela del Parco di Aguzzano è un coordinamento di realtà sociali, scuole, poli culturali, associazioni, comitati, e abitanti dei quartieri Rebibbia, Ponte Mammolo e Casal dè Pazzi. Il Forum, istituito il 9 febbraio in una partecipata assemblea al Casale Alba 2, si pone come obiettivo la tutela del Parco e dei suoi Casali.

Il Piano d’Attuazione del Parco, punto fermo a tutela di questo parco regionale urbano, prescrive la destinazione d’uso dei casali: attività socio-culturali rivolte agli abitanti dei quartieri limitrofi. Con la Delibera n.21 del 12/12/2018 la Giunta del IV Municipio e la presidente Della Casa hanno invece stabilito di mettere a bando la concessione in valorizzazione per il Casale Alba 1 con attività private, anche a scopo di lucro, a tema “food” focalizzate sulla pizza. Una delibera che viola i vincoli posti sul Parco, ignora la richiesta di processo partecipativo da parte del territorio e crea un pericoloso precedente non solo per Aguzzano, ma per tutte le aree protette.

Il Forum ha formulato una proposta alternativa a quella del Municipio IV:affidamento al Museo di Casal de’ Pazzi per la realizzazione di un polo museale-didattico con possibilità di spazi multifunzionali e percorsi di partecipazione attiva delle scuole, delle realtà sociali, delle associazioni, dei comitati e degli abitanti.

Uno dei promotori del Forum è proprio il Casale Alba Due, nato nel Dicembre 2012 a seguito della battaglia contro un’altra speculazione nel Parco. Uno spazio in cui, grazie all’attività volontaria di decine di persone, senza alcun finanziamento né lucro, si stanno costruendo nuove modalità di organizzazione, condivisione, socialità. Un contenitore in continua evoluzione, riempito dalle centinaia di persone che partecipano attraverso laboratori, iniziative, attività tutte gratuite. Alba 2 collabora con varie istituzioni del territorio, come l’Istituto Comprensivo Palombini, il Museo di Casal dè Pazzi, la Parrocchia di San Gelasio, il Centro Anziani Rebibbia-Ponte Mammolo, l’Associazione “A Roma Insieme” che si occupa di far uscire, di tanto in tanto, i piccoli con meno di 3 anni figli di madri detenute nel carcere di Rebibbia. Dall’esempio di Alba 2 sono nate diverse realtà importanti del quartiere, come il Comitato Mammut e l’ ASD Mammut Ponte Mammolo.

Nelle scorse settimane, a fronte di una totale chiusura al dialogo da parte della Giunta del IV Municipio, alcuni membri del Forum e del Casale Alba 2 hanno subito gravi attacchi intimidatori con identificazioni da parte della forza pubblica mandata direttamente dal Municipio. La grande partecipazione alle iniziative del Forum e la vertenza sul Casale Alba 1, evidentemente, non sono gradite alla Giunta e alla presidente Della Casa, che sbandierano la presunta partecipazione solo quando non è in aperto dissenso con le loro decisioni. Alla faccia della trasparenza e del cambiamento!

Dopo il partecipatissimo corteo di sabato 30 e la grande festa di primavera al Casale Alba 1, questa serata ha l’obiettivo di continuare a mandare messaggi chiari: su Aguzzano e i suoi Casali non si specula, sul territorio decidono gli abitanti, il Casale Alba 2 non si tocca!


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti