Servizi educativi scolastici del Municipio IV di Roma

Comunicato stampa - 27 Marzo 2020

Riceviamo e pubblichiamo dall’Assessore all’Istruzione del Municipio IV, Stefano Rosati il seguente comunicato relativo alle attività svolte nei servizi educativi dal 2016 ad oggi 

“Durante questo periodo di emergenza epidemiologica, sono molte le attività e gli interventi che questa Amministrazione Municipale sta portando e porterà avanti in ambito scolastico pertanto, colgo l’occasione per descriverle nel dettaglio, specificando anche tutte le azioni che il Governo Municipale ha intrapreso nel settore Scuola in questi anni, al fine di garantire un servizio scolastico adeguato e nel rispetto delle normative.

Sin dal primo giorno di chiusura dei nidi e delle scuole dell’infanzia, a causa del COVID-19, siamo intervenuti per effettuare una sanificazione immediata in tutte le strutture, agendo su pavimentazioni, servizi, arredi, giochi, cucine, piccoli e grandi elettrodomestici.

Fresco Market
Fresco Market

Un giornaliero contatto con i Dirigenti Scolastici degli Istituti Comprensivi ci consente di affermare che nei plessi delle Scuole Primarie e Secondarie di I Grado sono stati effettuati interventi di sanificazione, che tutti gli Istituti hanno attivato prontamente le piattaforme di didattica a distanza.

In questi giorni stiamo facendo una ricognizione per avere contezza di quanti alunni in estrema difficoltà non hanno le possibilità di seguire la didattica a distanza nel Municipio Roma IV, al fine di poter intervenire con soluzioni alternative per coprire tutte le necessità in base alle possibilità e alle competenze municipali, per non lasciare indietro nessuno studente. Per gli studenti assistiti da Operatori di sostegno, stiamo valutando le migliori azioni, anche con i Direttori Municipali, affinché ogni alunno possa continuare a seguire il Piano Educativo Individuale redatto all’inizio dell’anno scolastico.

Durante questo periodo di chiusura cercheremo di accelerare gli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria dei plessi, inclusi i lavori di adeguamento alle norme antincendio, laddove ci sarà la possibilità compatibilmente ai provvedimenti adottati in queste settimane dal Governo Nazionale e alle misure di sicurezza per gli operai che lavorano nei cantieri.

Al di fuori dell’emergenza epidemiologica, stiamo lavorando prioritariamente ed incessantemente con interventi strutturali di carattere ordinario e straordinario, impegnando centinaia di migliaia di euro, per garantire ai nostri studenti scuole e servizi adeguati e per rispettare le normative vigenti in ambito di edilizia scolastica in tutti i plessi di ogni ordine e grado.

Così come stiamo impegnando, ogni anno, tutti i fondi a disposizione in bilancio municipale per la sostituzione dei materassini con nuove dotazioni ignifughe per i lettini dei bimbi frequentanti i Nidi Municipali, ad oggi ne abbiamo consegnati circa 650 e continueremo nel 2020 a sostituire tutti gli altri, intervento mai fatto prima; stesso discorso per gli elettrodomestici (lavatrici, frigoriferi, blocchi cucina ed asciugatrici) presso gli Asili Nido municipali, un intervento mai avvenuto negli ultimi 20 anni, stiamo provvedendo alla sostituzione o riparazione delle dotazioni, con appalti differenti, previo sopralluogo e monitoraggio dello stato di funzionamento.

Dal 2017 interveniamo per ristrutturare le palestre scolastiche, locali che in alcune strutture non erano utilizzati da anni, oggi grazie a questa Amministrazione si riconsegnano spazi adeguati per l’attività sportiva. Solo in questo anno scolastico abbiamo avviato ed avvieremo la ristrutturazione di sette palestre che si sommano ad altre due del 2017 e del 2018.

Forse proprio perché nessuna Amministrazione precedente aveva mai investito così tanto nella manutenzione delle strutture scolastiche e degli accessori, che spesso ci troviamo a rincorrere situazioni paradossali in cui Uffici e Commissioni Tecniche non Municipali decidono arbitrariamente, a seguito di sopralluoghi convocati, probabilmente, da personale non addetto, di chiudere ed interdire spazi e locali scolastici con futili motivazioni, con il grave inconveniente di creare paure, sconforto ed inquietudine nei confronti dell’utenza che si vede venir meno un servizio essenziale. E’ avvenuto un recente caso presso la Scuola Falcone di Piazzale Hegel dove solo grazie al rapido intervento dell’Amministrazione Municipale è stato possibile ripristinare lo stato dei luoghi e consegnare nuovamente, dopo solo un giorno, gli spazi ai piccoli studenti, segno che l’interdizione è stata solo strumentale per creare polemiche, senza considerare invece il bene dei ragazzi che è sempre prioritario.

Particolare attenzione riveste l’adesione municipale alla campagna “Strade Scolastiche” nell’ambito di iniziative di mobilità scolastica sostenibile nel territorio di Roma Capitale, sia con interventi di “attraversamenti rialzati” ed apposita segnaletica, sia con la realizzazione di aree pedonali permanenti in prossimità di alcune scuole che potrebbero consentire l’adesione al programma “pedibus” da parte degli Istituti interessati.

Una ulteriore azione di questo Governo Municipale, mai effettuata in precedenza, è l’assiduo controllo delle mense scolastiche per garantire che i nostri studenti, soprattutto bambini, ricevano una somministrazione alimentare nel rispetto di tutte le normative, dalla grammatura all’igiene, dalla modalità di cottura e conservazione degli alimenti alla corrispondenza delle diete giornaliere previste. Questi controlli settimanali, presso tutte le mense scolastiche, hanno consentito di comminare all’appaltatore diverse penali economiche per decine di migliaia di euro, somme recuperate dall’Amministrazione mediante ritenuta diretta sul corrispettivo del primo mese utile come previsto dal Capitolato.

Sotto il profilo didattico, educativo e formativo in questi anni abbiamo attivato e strutturato una serie di servizi di seguito elencati:

nel quartiere Tiburtino Terzo, presso la Scuola Infanzia Fabio Filzi, al fine di garantire una continuità didattica/educativa al progetto “Ponte”, è stata inserita una nuova sezione nel Bando per l’iscrizione Scolastica 2019/2020, a testimonianza del fatto che in questa scuola, situata in un quartiere difficile da un punto di vista sociale, c’è una richiesta di iscrizioni importante dato che la sezione ha raggiunto un numero di iscritti rilevante; inoltre, poche settimane passate, è stata inaugurata, nella stessa scuola, una nuova sala lettura che costituisce solo il primo passo verso la creazione di un polo educativo da 0 a 6 anni, che consentirà un maggiore collegamento tra la scuola dell’Infanzia “Fabio Filzi” e l’Asilo Nido “Elefantino Elmer” e sarà un’idea innovativa di scuola, più funzionale, più aperta al quartiere per la condivisione di moltissime iniziative.

Proseguono, in continuità con gli anni scorsi, due progetti e servizi di gran rilievo: il primo denominato “Orti a Scuola” che si svolge in tutte le Scuole dell’Infanzia del Municipio con lo scopo di stimolare i bambini all’utilizzo dei propri sensi per mettersi in contatto con la natura e sviluppare quelle abilità proprie delle attività manuali all’aperto attraverso esperienze dirette; il secondo rientra nel progetto “Alterità è Cultura”, un servizio, “ideato” da questa Amministrazione, che consente di realizzare interventi di valorizzazione delle diverse culture e promozione di una comunità inclusiva nel territorio del Municipio Roma IV con particolare attenzione e rilevanza alle madri detenute presso la Casa Circondariale di Rebibbia con figli ricompresi nella fascia di età 0-3 anni  ai quali è garantito un servizio di trasporto e accompagnamento presso i nidi limitrofi ed altra sede dedicata ad attività di integrazione ed inclusione, assicurando loro pari opportunità di accesso alle risorse educative e formative del territorio.

Nel corso del precedente anno scolastico si sono avviati e conclusi i corsi gratuiti di Disostruzione Pediatrica verso genitori e docenti di tutte le strutture educative, Asili Nido e Scuole dell’Infanzia, presenti sul territorio municipale.

Nei primi mesi dell’anno scolastico in corso, il Municipio Roma IV da il via, per la prima volta in assoluto, ed organizza una serie di incontri volti all’orientamento scolastico per i ragazzi che frequentano la terza media e dovranno scegliere l’istituto superiore. Il progetto denominato “Mamma ho finito le medie” è realizzato in collaborazione con Informa Giovani di Roma Capitale riscuotendo gran riscontro con oltre mille adesioni. Alla chiamata hanno aderito non solo i Licei del territorio municipale, ma anche dei Municipi limitrofi, stesso discorso per gli Istituti tecnici e professionali ed i Centri di Formazione Professionale. Tutto esclusivamente dedicato ai nostri ragazzi per consentire una scelta mirata ed attenta.

Ogni anno, per condividere, diffondere e promuovere sul territorio le progettualità ed i percorsi didattici, lavoriamo in un continuo raccordo e confronto tra l’Assessorato Scuola Municipale, i Dirigenti degli Istituti Scolastici e le Educatrici delle Scuole Comunali ricadenti nel Municpio IV, sin dal primo giorno di scuola. Tra l’altro, è nostra intenzione sviluppare un rapporto sempre più stretto con gli studenti coinvolgendoli nelle attività Istituzionali della Sede Municipale come già avvenuto in alcuni casi.

Tale coordinamento ha consentito a questa Amministrazione, tra l’altro, di valutare e rivedere ogni anno le effettive capienze nei Nidi e nelle Scuole Infanzia rispetto agli spazi a disposizione, di incrementare rispetto al passato il numero dei Nidi da tenere aperti durante il mese estivo di luglio garantendo un miglior servizio all’utenza, di ampliare le offerte per gli studenti durante la chiusura delle scuole proponendo attività ludico/sportive a cura del Municipio.

Infine, decisamente significativo per l’organizzazione e l’ottimizzazione amministrativa è stato il Dimensionamento Scolastico deliberato con atto municipale nel 2018, in cui si è tenuto conto di dati oggettivi, di reali necessità, dei pareri delle Dirigenti Scolastiche e di tutti i cittadini che a tempo debito hanno mostrato interessamento alla questione. Il quartiere di Casal Monastero ha il suo Istituto Comprensivo Scolastico dal 2019 proprio come i cittadini chiedevano da anni.

A testimonianza dell’instancabile lavoro, che va avanti dal 2016, grazie all’ascolto dei cittadini e alla costante presenza sul territorio, con un solo ed unico obiettivo: garantire ed erogare quei servizi ai cittadini che da anni aspettavano, con un impegno autentico e con la gestione trasparente delle Istituzioni, dopo decenni di tante promesse e nessun fatto concreto.”


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti