Settebagni, PD contesta l’efficienza dei vigili urbani

Maggioranza e opposizione si scontrano sui compiti della Polizia Municipale
di Laura Fedel - 27 Aprile 2012

 

Il consigliere e Vicepresidente del consiglio del IV Municipio Pd Riccardo Corbucci, ha denunciato "l’uso improprioù2 dei Vigili Urbani per la campagna "Pulisci dove sporca il tuo cane", iniziativa dell’amministrazione del IV Municipio rivolta ai cittadini proprietari di cani, partita nel mese di Giugno 2011, . "Ancora una volta – dice Corbucci – il Presidente del IV Municipio Cristiano Bonelli fa un cattivo uso delle risorse a sua disposizione. Questa volta a farne le spese sono stati i vigili urbani del IV Municipio costretti a vigilare in borghese per le strade di Settebagni, per controllare il corretto comportamento dei proprietari dei cani. Invece di utilizzare i pochi vigili urbani di cui dispone il nostro municipio per il controllo dell’abusivismo edilizio e del traffico, piaghe irrisolte del nostro territorio, Bonelli invia gli agenti in borghese all’inseguimento dei proprietari dei cani. E non contento ne da notizia con un manifesto affisso abusivamente per le strade in cui ha il coraggio di chiosare ‘solo il senso civico dei cittadini riuscirà a contribuire a mantenere il decoro e l’igiene dei luoghi in cui viviamo’. Come se sporcare ed imbrattare muri, alberi e lampioni non contribuisse a sporcare la nostra città. Questa è l’imbarazzante amministrazione del IV Municipio" conclude poi Corbucci.

Alcuni consiglieri del Gruppo Pdl del IV Municipio hanno replicato alla denuncia del consigliere Pd Riccardo Corbucci, spiegando nelle parole del consigliere Marco Bentivoglio che "L’ufficio tutela ambiente della Polizia Municipale del IV Gruppo opera sulla base delle numerose segnalazione dei cittadini su discariche abusive, deiezioni canine, rifiuti posti in luoghi non consentiti ed altro. Il nostro Gruppo di Polizia Municipale – prosegue Bentivoglio- effettua da anni controlli ordinari sul decoro, sulla base di ordinanze sindacali per far rispettare le regole a quella minoranza di cittadini che non le rispettano e l’opposizione locale, sempre più frenetica nel rilasciare dichiarazioni deliranti, contesta quella che è la normale attività di controllo e verifica demandata alle forze di polizia locale. E’ evidente che la presenza delle istituzioni infastidisca chi in passato, quando governava il Municipio, per incompetenza ed inerzia evidentemente era concentrato a pensare ad altro

I consiglieri municipali Giordana Petrella e Stefano Ripanucci, hanno infine aggiunto: "Sono oltre 950 i controlli eseguiti fino ad oggi e decine le sanzioni redatte nei confronti di coloro che non hanno rispettato le regole; inoltre il IV Gruppo di Polizia Municipale è stato il primo ad aver in dotazione il lettore di microchip per la lettura dei dati dell’anagrafe canina, dispositivi donati da una cittadina del nostro territorio".

 

 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti