Francesco Sirleto primarie V municipio

Settimana europea per la riduzione dei rifiuti alla Biblioteca Rodari

il Programma delle iniziative in svolgimento presso la sede di via Tovaglieri 237A
Enzo Luciani - 21 Novembre 2011

Dal 19 al 27 novembre 2011 con il supporto del programma della Commissione Europea LIFE+, si terrà l’edizione 2011 della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti (European Waste Week Reduction), campagna di comunicazione ambientale, promossa dall’Unione Europea che coinvolge i livelli nazionali e locali degli Stati Membri aderenti.
Obiettivi della campagna sono: promuovere, tra i cittadini, una maggiore consapevolezza sulle eccessive quantità di rifiuti prodotti e sulla necessità di ridurli drasticamente; supportare azioni sostenibili volte alla prevenzione dei rifiuti e porre in evidenza l’impatto dei nostri consumi sull’ambiente e sui cambiamenti climatici. www.menorifiuti.org

Ecco il Programma delle iniziative in svolgimento alla Biblioteca Gianni Rodari, in via Tovaglieri 237A::

sabato 19 novembre ore 10-12 Inaugurazione punto di raccolta dei telefonini usati, a cura dell’associazione Spazio Etico

martedì 22/11/2011 ore 10.30-12.30
“Monnezza/ricchezza…da rifiuto a risorsa per un pianeta sostenibile”
a cura del Dott. Fabio Musmeci Fisico- Esperto di rifiuti e ambiente

martedì 22/11/2011 ore18 – 22 – Incursioni musicali tra i rifiuti – esibizione di gruppi del
territorio

mercoledì 23/11/2011 ore 10.30-12.30
“Le 3 R: Riduco, riuso, riciclo”, mostra e incontro illustrativo a cura degli studenti della scuola
Media Parri e del Centro di Educazione Ambientale

giovedì 24/11/2010 ore 10-12
“Teoria e pratica del trashware” incontro a cura della cooperativa Binario Etico organizzato in collaborazione con l’Informagiovani Rodari

sabato 26/11/2011 ore 10.30-12.30
Tavola Rotonda “ Se ti rifiuto, dove vivrai?” . Interverranno autorità ed esponenti di enti e associazioni impegnate nelle tematiche relative alla gestione sostenibile dei rifiuti
Le iniziative sono rivolte, previa prenotazione, agli studenti della scuola media inferiore e superiore e all’utenza libera.

Adotta Abitare A

Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti