Sgomberato insediamento abusivo Via dell’Acqua Bullicante

Damiano Rossi - 31 Marzo 2021

Strutture di fortuna, lamiere e rifiuti. Nella giornata di ieri 30 marzo 2021 è stato sgomberato dalle forze dell’ordine l’insediamento abusivo sorto tra Via Canosa di Puglia e Via dell’Acqua Bullicante.

L’intervento era stato sollecitato da un forte senso di insicurezza dei residenti che avevano richiesto maggiori controlli e l’avvio di un processo di riqualificazione dell’area. Grazie ad una partecipata raccolta firme, promossa dall’associazione del territorio del V Municipio Impegno Civico, era stato presentato un esposto alla prefettura e alla questura denunciando la situazione d’illegalità dell’area.

Il tema della sicurezza, nella fase di criticità economica aggravatasi con la pandemia, rimane al centro del dibattito pubblico e nodo per garantire, al di là delle strumentalizzazioni di parte, un reale benessere della comunità. Dopo aver attuato il primo step operativo con l’azione delle Forze dell’Ordine si attende l’avvio di una seconda fase, punto fondamentale nel complesso di una progettualità di lungo periodo, che proponga soluzioni per contrastare povertà e marginalizzazione.

In questa ottica, insieme all’esposto, l’Associazione Impegno Civico aveva evidenziato la necessità di un’alleanza della società civile attraverso un ufficio di scopo che potesse essere di supporto all’Osservatorio Territoriale della Sicurezza attraverso il contributo delle realtà che quotidianamente si occupano del sostegno dei più fragili sul territorio come la Comunità di Sant’Egidio, Caritas, Croce Rossa, la Casa Famiglia Lodovico Pavoni e il Cdq Tor Pignattara.

Servizi Funebri Moretti

Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti