Sgominata banda di truffatori tra Roma e Napoli, adescavano anziani: 10 arresti

L'operazione è stata condotta dalla Polizia di Stato

Un’importante operazione della Polizia di Stato ha portato all’arresto di 10 persone accusate di far parte di un’associazione per delinquere che ha messo a segno numerose truffe, rapine ed estorsioni ai danni di persone anziane.

Le indagini, condotte dalla Squadra Mobile della Questura di Roma e del III Distretto Fidene-Serpentara, con il supporto della Squadra Mobile di Napoli e coordinate dalla Procura della Repubblica capitolina, hanno permesso di disarticolare un gruppo criminale che operava principalmente a Roma e in alcune province del centro-sud Italia.

Gli indagati, tutti originari della Campania, utilizzavano il classico modus operandi del “finto nipote” o di altri parenti in difficoltà economica per contattare le vittime.

Con abili raggiri, convincevano gli anziani a consegnare denaro o preziosi a un complice che si presentava a casa loro.

In alcuni casi, si spacciavano anche per direttori di uffici postali, corrieri o amici dei loro familiari.

Le indagini hanno appurato che i membri dell’associazione avevano ruoli ben definiti: dai “promotori” e “organizzatori” delle truffe ai “telefonisti” che contattavano le vittime, fino agli “esattori” che si recavano presso le loro abitazioni per riscuotere il denaro o i gioielli.

Gli investigatori hanno rintracciato ed identificato i 10 indagati per i quali l’Autorità Giudiziaria ha disposto la custodia cautelare in carcere.


Questo articolo è stato utile o interessante?
Sostieni Abitarearoma clicca qui! ↙

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento