Sinistra Italiana: Per Salvini, la priorità è la parcellizzazione del Municipio X?

Marco Possanzini,: "Così sarà più facile 'sdemanializzare' le spiagge e 'condonare' l'incondonabile per la gioia dei potenti del mare"
Redazione - 18 Aprile 2019

“Il Ministro dell’Interno, fra una divisa e l’altra, è tornato a sostenere come l’autonomia territoriale del X Municipio, praticamente la trasformazione di Ostia in Comune autonomo, darebbe più possibilità di crescita al quadrante costiero. Sembra quasi, così come ce la racconta il Ministro Salvini, che la parcellizzazione del territorio sia la cura per sanare tutte le piaghe infette che affliggono il nostro territoio. Nessun riferimento alle mostruose illegalità che si celano dietro il “lungomuro”, nessun riferimento alla presenza delle mafie nel Municipio, nessun riferimento alla necessità di ripristinare un livello “minimo sindacale” di legalità sul mare di Roma. No, l’unica priorità che risolve tutto è la trasformazione di Ostia in Comune autonomo.

“C’è da ridere se non ci fosse da essere preoccupati. Non è con la scorciatoia di Ostia Comune, con la parcellizzazione del territorio, che si possono risolvere i grandi e gravi problemi che affliggono il Municipio X di Roma Capitale, ma questo il Ministro Salvini lo sa benissimo. Il nostro territorio ha bisogno di integrarsi sempre di piu’ con la città piuttosto che parcellizzarsi perorando cause autonomistiche che finirebbero per nutrire i soliti interessi particolari dei potentati locali che, basta fare due passi su quello che dovrebbe essere un lungomare per capirlo, hanno prodotto solamente danni e illegalità uccidendo la vocazione turistica e l’economia di tutto il territorio. Non c’e’ alcun dubbio sulla necessita’ di superare l’attuale schema amministrativo di Roma Capitale ma da qui ad affermare che la soluzione di tutti i mali e’ l’indipendentismo, l’autonomia del Comune di Ostia e Ostia Antica, soprattutto alla luce dei fatti di mafia e di malaffare accaduti, ce ne passa.

“Le parole del Ministro Salvini non ci stupiscono così come non ci stupisce l’atteggiamento della Lega quando si parla di Ostia e di mare di Roma: basta leggersi gli emendamenti che hanno presentato, poi ritirati, nel Decreto Semplificazioni per capirlo. Oltre all’approvazione delle proroghe di 15 anni delle concssioni demaniali scadute c’era in aggiunta un ricchissimo piatto offerto ai potenti del mare: Condoni edilizi, sanatorie, e le modifiche al codice della navigazione, proposte in “odore” di sdemanializzazione del patrimonio pubblico, addirittura con un gioco di prestigio volevano rendere assimilabili alle opere amovibili anche quelle fisse. Questo è il Ministro Salvini, questa è la Lega. Non dimentichiamolo mai.”

Marco Possanzini, Segretario Sinistra Italiana X Municipio


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti