Dar Ciriola asporto

Sirleto: “Auspicabile ora un lavoro comune e solidale per un programma di tutto il centrosinistra”

Comunicato stampa - 21 Giugno 2021

“Dopo una lunghissima giornata di votazioni ai gazebo delle primarie del centrosinistra, e dopo aver saputo della vittoria dell’amico Mauro Caliste, ho immediatamente inviato al vincitore un messaggio di congratulazioni, al quale egli ha risposto molto gentilmente ringraziandomi. Il massiccio e inaspettato voto di moltissime persone ai gazebo del V Municipio (particolarmente significativo il voto a Torpignattara, dove nell’unico seggio del quartiere hanno votato fino alle 22,00 di ieri sera ben 604 elettori, dei quali la maggioranza appartenenti alla grande comunità del Bangladesh), ha dimostrato che il centro-sinistra, non solo a Roma, ma anche e in particolare nel V Municipio, è una realtà importante e vitale. Non solo per ciò che concerne il centro della coalizione (occupato legittimamente dal PD), che si è diviso nel voto ai due principali contendenti (Caliste e Veglianti), ma anche nella componente di sinistra (Sirleto e Mattana), così come nella volontà di protagonismo e di partecipazione della forte comunità etnica del Bangladesh, che ha indirizzato la maggior parte dei suoi consensi verso il candidato Tieri.” Così in un comunicato Francesco Sirleto candidato alle primarie del Centrosinistra del V Municipio

“Per quanto riguarda il mio risultato (ancora non conosco il numero complessivo) – prosegue Sirleto – esprimo la soddisfazione di aver raccolto centinaia di voti prevenienti da numerosi cittadini che hanno riconosciuto in me un candidato che non ha mai rinnegato le sue radici di sinistra e la sua storia di militante e, soprattutto, la sua provenienza dal mondo della scuola e della cultura. Pertanto ringrazio tutti coloro che mi hanno dato fiducia con il loro voto ai gazebo, assicurando loro che il mio impegno politico prosegue in vista delle elezioni di ottobre e del confronto programmatico con i cittadini e con i movimenti di base, che il centro-sinistra, nel suo complesso, del territorio è chiamato a svolgere per impedire al centrodestra di conquistare un Municipio caratterizzato da salde tradizioni democratiche e popolari. E’ auspicabile, pertanto, un incontro in tempi brevissimi tra i cinque candidati che si sono presentati alle primarie, affinché, dopo la necessaria dialettica elettorale, si inizi un lavoro comune e solidale per costruire un programma di tutto il centro-sinistra, un programma che tenga conto sia dei problemi immediati e più sentiti dalla cittadinanza, sia della necessità di un rilancio del decentramento istituzionale più accentuato rispetto all’attuale normativa, nel quadro di un più generale impegno per la risoluzione dei complessi e drammatici problemi della Capitale d’Italia.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti