Sociale: “Su buoni spesa ritardi e confusione”

Lo dichiarano gli esponenti di Fratelli d’Italia Francesco Figliomeni, vice presidente dell’Assemblea Capitolina e Andrea De Priamo, capogruppo in Campidoglio.
Redazione - 5 Maggio 2020

“Anche durante l’odierna commissione politiche sociali, che ha trattato la questione dei buoni spesa, abbiamo constatato la confusione ed i ritardi in cui sta incorrendo l’Amministrazione a guida grillina nella materiale consegna del sostegno ai beneficiari, e ciò a causa del contorto sistema immaginato dalla Raggi più per una questione di spot elettorale che di effettivo servizio alle fasce più bisognose alla popolazione.

“Delle 160.000 domande presentate, moltissime delle quali doppioni a dimostrazione che il sistema ha impiegato molto personale a vagliare più volte la stessa domanda, soltanto una piccola percentuale ha materialmente ricevuto il buono. Dopo la mancata risposta alla nostra interrogazione, anche oggi non abbiamo ricevuto alcuna soddisfazione alle nostre precise domande, specie sul perché sia stato attivato un canale specifico per la popolazione rom che, come al solito, viene privilegiata rispetto al resto dei cittadini, con molti che purtroppo sono stati esclusi, tra cui anziani e molti disoccupati, specie dell’ultimo periodo. Come Fratelli d’Italia abbiamo anche chiesto di riaprire i termini e far stanziare ulteriori risorse per cercare di andare incontro alle tantissime difficoltà che stanno patendo tanti romani in questa delicata fase di emergenza ma temiamo che da Raggi e compagni, vista la loro conclamata incapacità, difficilmente possano giungere notizie positive”.

Lo dichiarano gli esponenti di Fratelli d’Italia Francesco Figliomeni, vice presidente dell’Assemblea Capitolina e Andrea De Priamo, capogruppo in Campidoglio.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti