Sopralluogo del Presidente del Mastrantonio alla ex scuola Vittorini di viale G. de Chirico

Verificato lo stato di abbandono dei locali della scuola e scoperta la presenza di cinque stranieri che vivono al suo interno
di A. M. - 22 Dicembre 2012
Abitare A Speciale

Alle 8,30 del 21 Dicembre 2012, così come aveva promesso nell’incontro pubblico del giorno 19, il presidente del Municipio Roma VII Mastrantonio si è presentato insieme a funzionari della Uot e alla Polizia di Roma Capitale del servizio Nae, dinanzi al cancello della ex scuola E. Vittorini di via Giorgio de Chirico.

Il mandato ricevuto nell’incontro pubblico è quello di verificare lo stato di abbandono della struttura e se tra i ruderi di essa vi siano, come segnalato, cittadini di provenienza straniera che abbiano trasformato le aule e i locali semi-demoliti della scuola in altrettanti luoghi, dove tra escrementi e cumoli di rifiuti trascorrono le loro giornate, notti comprese.

Purtroppo la segnalazione dei cittadini è risultata vera in quanto tra i dedali di aule e corridoi della ex scuola vengono rintracciati cinque giovani stranieri di provenienza europea che con tutta tranquillità hanno seguito i funzionari del Nae per la verifica della loro posizione. Nel frattempo quello che era il cortile dell Ex Vittorini si è riempito di mamme. Mamme che vogliono sapere gli sviluppi dell’iniziativa e se il luogo sarà messo in sicurezza come promesso nell’incontro di un paio di giorni prima.

Mastrantonio e i tecnici hanno confermato la volontà di mettere in sicurezza il luogo ricorrendo se necessario alla muratura di tutti gli accessi a piano terra e di bonificarlo ricorrendo anche alla derattizzazione, visto che tanto degrado è a soli pochi metri dalla scuola elementare Pizzicaroli.
Ovviamente per l’aspetto economico per eseguire le opere di messa in sicurezza sarà necessario il ricorso a " Somma urgenza " … la cui autorizzazione (visto che parliamo di sicurezza per i cittadini) non dovrebbe trovare ostacoli.

Hanno presenziato al sopralluogo oltre a numerosi cittadini, anche il Dirigente Scolastico Giuseppe Mercurio, il presidente dell’Associazione Culturale Morandi, l’Assessore all’Ambiente Moriconi i quali vista la rinuncia da parte dell’Arma dei Carabinieri ad entrare in possesso della struttura per trasformarla e renderla idonea alle esigenze del Nucleo Volanti, hanno confermato l’avvio di incontri necessari ad eleborare un progetto per l’utilizzo della struttura da parte della Comunità di Tor Sapienza e non solo. 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti