Sostenibilità del turismo in un periodo di crisi

Riflessioni sociologiche nel Convegno nazionale di dicembre dell’Associazione Nazionale Sociologi (ANS), all’Università “La Sapienza” Roma il 13/12/2019
Redazione - 6 Dicembre 2019

Il tradizionale convegno dell’ANS di dicembre, presso l’Università “Sapienza” Roma, si svolgerà il giorno 13 dicembre in via Salaria 113, Aula Multimediale C4 (2° piano), dalle ore 11.30 alle ore 17.00 e tratterà un argomento di grande attualità e importanza: “Il turismo sostenibile in periodo di crisi: una riflessione sociologica”. INGRESSO LIBERO

Come sottolinea il dr Pietro Zocconali, Presidente nazionale ANS e giornalista: L’Associazione Nazionale Sociologi da anni è sensibile all’argomento che vogliamo affrontare in questa occasione. Io stesso nell’aprile 2014, in un convegno presso la Camera dei deputati, sono intervenuto sul turismo sostenibile; nel giugno di quell’anno la nostra associazione aveva già organizzato (sullo stesso argomento) due convegni, uno qui in questa facoltà e un altro, con il dipartimento Lazio a Cinecittà, ospiti del Municipio VII; nel 2015 di nuovo a Cinecittà e nel 2016, con il dipartimento ANS Toscana, abbiamo trattato il turismo termale a Bagni di Lucca. Infine ad aprile 2017 ad Aprilia (Lt), in un convegno sull’Ambiente, sono intervenuto sul turismo consapevole. Nel mio ultimo libro, del 2014, “Nel presente tra presente e presente”, (recensito da Carla Guidi per questo giornale –https://abitarearoma.it/viaggio-kronos-kairos-un-libro-ci-spiega/) trattando l’argomento dei fusi orari, ho trasportato i lettori in ogni angolo del nostro pianeta e, per finire, ho trattato l’argomento in interviste per diverse pubblicazioni e tv commerciali; ad esempio nel dicembre 2015, nella sede di Mecenate Tv a Civitavecchia, ho rilasciato una intervista su: “Terrorismo, turismo ed emigrazione”.

In questa giornata di lavori, si potranno ascoltare le varie opinioni in merito a cosa s’intende oggi per turismo sostenibile e quanto siamo sensibilizzati su tale argomento. Le persone viaggiano sempre di più, non è più un vezzo di nicchia ma un fenomeno di massa che, nonostante il momento di crisi economica mondiale che stiamo vivendo, con i viaggi organizzati, le compagnie aeree e le corriere low cost, è ormai a portata di tutte le tasche. Ma quello che sembra un aspetto positivo in astratto, in concreto può rivelarsi una fonte di problemi, anche molto pesanti. Oggi il turismo è tra le principali attività economiche del mondo, probabilmente seconda solo al petrolio, e dà lavoro a 1 su 15 occupati in tutto il mondo. Allo stesso tempo l’industria turistica è una delle più inquinanti. È evidente quindi che si tratta di un fenomeno ambivalente: il turismo da una parte può contribuire allo sviluppo socio-economico dei Paesi, ma allo stesso tempo, può diventare causa di perdita delle identità locali e di degrado ambientale e sociale.

Quindi, in linea con la definizione adottata dal UNWTO (organizzazione mondiale del turismo) e dal AITR associazione italiana turismo responsabile https://ecobnb.it/blog/2017/12/turismo-sostenibile-cosa-e/- Il Turismo sostenibile è e dovrebbe essere praticato in quanto –“Turismo capace di soddisfare le esigenze dei turisti di oggi e delle regioni ospitanti prevedendo e accrescendo le opportunità per il futuro. Tutte le risorse dovrebbero essere gestite in modo tale che le esigenze economiche, sociali ed estetiche possano essere soddisfatte mantenendo l’integrità culturale, i processi ecologici essenziali, la diversità biologica, i sistemi di vita dell’area in questione.”

La definizione che dà di “turismo sostenibile” l’americana The International Ecotourism Society è quella di “un viaggio responsabile nelle aree naturali che preserva l’ambiente e migliora il benessere delle popolazioni locali”. Di conseguenza i prodotti turistici sostenibili sono quelli che agiscono in armonia con l’ambiente, la comunità e le culture locali, in modo tale che essi siano i beneficiari e non le vittime dello sviluppo turistico. Il turismo sostenibile guarda al futuro, alle pratiche e scelte che non danneggiano l’ambiente e favoriscono uno sviluppo economico durevole per tutti, non danneggiando i processi sociali locali, contribuendo al miglioramento della qualità della vita dei residenti.

Tra i vari oratori di questo Convegno il prof. Vincenzo Nocifora, avendo da tempo capito l’importanza del problema, ha portato avanti un corso universitario di turismo sostenibile. Il corso verte sull’analisi delle principali teorie sociologiche che hanno sviluppato storicamente i primi riferimenti alla pratica turistica: da T. Veblen e la sua teoria della classe agiata, a G. Simmel e la sua analisi sul forestiero, J. Urry e la sua teoria sullo sguardo turistico. Si passa poi allo studio della località turistica ed al suo processo di trasformazione in meta, dagli ormai pionieristici studi che usano la teoria del ciclo di vita, sino ai contributi sulla sostenibilità e sulla valutazione dell’impatto sociale.

In collaborazione con la Facoltà di Scienze Politiche, Sociologia e Comunicazione, Uni Roma 1 Sapienza, il Dipartimento Lazio Associazione Nazionale Sociologi, interverranno al Convegno i reguenti relatori:

PROGRAMMA

1ª parte, ore 11.30 – Inizio lavori, saluti dei dr Pietro Zocconali, Presidente nazionale ANS, giornalista; dr Antonio Polifrone, Segretario nazionale ANS; prof. Vincenzo Nocifora, Socio Onorario ANS, docente presso Scienze Politiche, Sociologia e Comunicazione, Uni Roma 1 “Sapienza”.

  • Introduzione e Chairwoman: d.ssa Anna Maria Coramusi, Vicepresid. naz.le ANS, Presid. Dip.nto Lazio, giornalista;
  • prof.ssa Annella Prisco, scrittrice ed operatrice culturale;
  • prof. Stefano Scarcella Prandstraller, socio vitalizio ANS Emilia-Romagna, docente Uni Roma 1 “Sapienza”;
  • dr Claudio Loiodice, Dirig. Dip.nto ANS Piemonte.

Conclude: d.ssa Anna Maria Coramusi.

Intervallo pranzo ore 13.30 – 15.00

 

2ª parte – Chairman, dr Pietro Zocconali, Presidente nazionale ANS, giornalista.

Sono previsti i seguenti interventi:

  • d.ssa Anna Maria Coramusi, Vicepresid. naz.le ANS, Presid. Dip.nto Lazio, giornalista;
  • prof. Francesco Rao, Dirig. naz.le ANS, Presid. Dip.nto ANS Calabria;
  • prof.ssa Carla Guidi, scrittrice, giornalista;
  • prof. Vincenzo Carollo, Presidente Dip.nto ANS Sicilia: “Tirocinio universitario e progettazione turistica”;
  • dr Massimiliano Gianotti, Presidente Dip.nto ANS Lombardia: “Turismo sostenibile e viaggio responsabile”;
  • d.ssa Emanuela Ferrigno, Dirig. naz.le ANS, Segret. Dip.nto ANS Sicilia;
  • d.ssa Anna Grassi, Dip.nto ANS Liguria: “Diamo una rotta al futuro: il turismo sostenibile”.

Conclusioni: dr Pietro Zocconali.

 

Tra gli altri sono stati invitati, e si spera potranno presenziare, compatibilmente con i loro impegni di lavoro: Il noto scrittore Erri De Luca; il prof. Paolo De Nardis, Socio Onorario ANS, Scienze Politiche, Sociologia e Comunicazione, “Sapienza” Università di Roma; Il prof. Franco Ferrarotti, Presidente Onorario ANS, professore Emerito presso la Facoltà di Scienze Politiche, Sociologia e Comunicazione, “Sapienza” Università di Roma; la d.ssa Daria Mondini, Teleconduttrice RAI TG1; il prof. Giuseppe Ricotta, Scienze Politiche, Sociologia e Comunicazione, “Sapienza” Università di Roma; il noto cantante e showman Toni Santagata; il Comm. Giuseppe Trieste, Socio Onorario ANS, Presidente di Fiaba il Fondo Italiano per l’Abbattimento delle Barriere Architettoniche;  il dr Bruno Zarzaca, Direttore Società Italiana di Demodoxalogia Sidd, già Segr. Naz. ANS.

 

FOTO

1- Il Presidente ANS Pietro Zocconali in un recente incontro con il noto scrittore Erri De Luca, invitato anche in questa occasione.

2- Gruppo di relatori del dipartimento ANS Toscana al Convegno sul turismo termale a Bagni di Lucca nel 2016.

3 – Una relatrice la giornalista Carla Guidi con Franco Ferrarotti, Presidente onorario ANS

4 – Il Presidente ANS Pietro Zocconali con il noto cantante e showman Tony Santagata, invitato in un Convegno ANS.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti