Municipi: , | Quartiere:

Stadio Roma a Pietralata, il Tar del Lazio respinge il ricorso dei cittadini

Gualtieri: "Procedimento solido dal punto di vista amministrativo"

Un primo passo verso la realizzazione del nuovo stadio della Roma a Pietralata. Il Tar del Lazio ha dichiarato inammissibile il ricorso presentato da tre cittadini che contestavano la procedura seguita per la valutazione del progetto.

I motivi del rigetto:

I ricorrenti, proprietari di immobili su via della Ruta, contestavano la legittimità del progetto e la procedura seguita dal Comune e dalla società giallorossa. Il Tar, però, ha ritenuto che il ricorso sia inammissibile per due motivi:

  • Mancanza di prova del titolo di proprietà: i ricorrenti non hanno fornito prova di essere i proprietari degli immobili che potrebbero essere interessati dall’esproprio.
  • Carenza di interesse ad agire: il Tar ha rilevato che il progetto è ancora in fase preliminare e che gli atti impugnati non hanno un impatto immediato sui ricorrenti.

Le reazioni:

La sentenza è stata accolta con favore dal sindaco di Roma, Roberto Gualtieri, che ha espresso “la sua fiducia nella solidità del procedimento e ha ribadito l’impegno del Comune a supportare la realizzazione del progetto”.

L’AS Roma, dal canto suo, dovrà ora presentare il progetto definitivo, che dovrà essere sottoposto a un ulteriore iter di approvazione.

Cosa succede ora?

Con il rigetto del ricorso, il progetto del nuovo stadio della Roma può procedere. Il prossimo passo sarà la presentazione del progetto definitivo da parte della società giallorossa, che dovrà poi essere approvato dalle autorità competenti.


Questo articolo è stato utile o interessante?
Sostieni Abitarearoma clicca qui! ↙

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento