“Stazione Tiburtina: la Raggi si offende e fa staccare tutti gli striscioni dei cittadini”

Comunicato stampa - 11 Dicembre 2016

“Dopo neanche 24 ore gli striscioni recanti la scritta “Raggi: la sopraelevata va abbattuta” appesi dai cittadini alla Stazione Tiburtina indirizzati alla Sindaca la cui amministrazione sta de finanziando l’opera di riqualificazione della zona sono stati rimossi dalle forze dell’ordine perché ritenuti offensivi. Il Comitato Cittadini Stazione Tiburtina dichiara in una nota ufficiale “prendiamo atto che a Roma è ormai diventato impossibile comunicare civilmente con la Sindaca e la sua Giunta. Le abbiamo provate tutte, mail formali, manifestazioni, comunicati stampa, social network e ora anche gli striscioni. La Sindaca ha deciso di evitare qualsiasi comunicazione coi cittadini. Addirittura se qualcuno si rivolge a lei con parole civili si offende. Come cittadini chiediamo scusa per la lesa maestà commessa nei confronti della nuova monarca della Città di Roma.  Mentre i riferimenti nazionali del suo movimento girano le piazze parlando con tutti constatiamo l’esatto contrario a Roma dove parlare con qualcuno della Giunta è un privilegio concesso a pochi e tra i pochi non ci sono i cittadini ma troviamo, ad esempio, gli attivisti del Baobab che per mesi hanno ammassato illegalmente clandestini sotto le nostre case.”

Comitato Cittadini Stazione Tiburtina

 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti