Stefania Bivone è Miss Italia 2011

La diciottenne calabrese si è aggiudicato il titolo più ambito battendo in finale la barese Mayra Pietrocola, seconda, e l'emiliana Sarah Baderna, terza
di Maria Giovanna Tarullo - 20 Settembre 2011

Due occhioni da cerbiatta, la carnagione mediterranea ed un viso "acqua e sapone" tipico della ragazza della porta accanto. Sembra proprio essere stata quella sua aria angelica a permettere a Stefania Bivone di conquistare la corona di Miss Italia 2011.

La diciottenne, dopo aver tenuta alta la bandiera della sua regione, unica concorrente in gara con la fascia di Miss Calabria, è riuscita ad aggiudicarsi il titolo più ambito battendo in finale la barese Mayra Pietrocola, seconda, e l’emiliana Sarah Baderna terza, ripescata dopo l’eliminazione grazie al voto delle giurie in studio.

Stefania, nata a Reggio Calabria il 15 maggio 1993, vive attualmente con i genitori a Sinopoli, frequenta l’ultimo anno del liceo scientifico ed ha una grande passione per il canto. Studia, infatti, all’Accademia di Laurena di di Borrello ed è conosciuta nella sua regione per essersi esibita in diverse feste di paese.

La giovane sostiene di aver partecipato alle prime selezioni per il concorso di Miss Italia quasi per gioco. Ma quando ha ottenuto il titolo di Miss Calabria ha cominciato a credere davvero di potercela fare.

Stefania Bivone rappresenta la reginetta ideale per l’edizione di quest’anno della trasmissione di Rai Uno, vista la decisione della patron Patrizia Mirigliani di riportare in auge la vecchia formula della manifestazione.

Via confessionali, balletti e perfomance di qualunque genere le ragazze sono tornare mute e con il sorriso stampato sulle labbra. Avvolte da un costume nero castigatissimo, in controtendenza rispetto al clima di bunga-bunga che si respira in questo periodo. Più che giovani pronte ad entrare nel mondo dello spettacolo le fanciulle sono sembrate dirette alla messa della domenica. 

Alla ribalta delle cronache è finito il caso delle tre giovani squalificate per aver posato senza veli in campagne pubblicitarie o per fotografi professionisti prima delle selezioni.

Da salvare la conduzione eccellente del grande Fabrizio Frizzi, tornato al timone del programma dopo ben quindici anni, che ha saputo ravvivare un format ormai vecchio e noioso.

Adotta Abitare A

nche quest’anno a condire il programma ci ha pensato lo scandalo di turno. Questa volta il protagonista è stato il disturbatore televisivo Gabriele Paolini che due ore prima della finale aveva predetto la vittoria di Stefania Bivone.

Il terrore dei giornalisti televisivi, infatti, attraverso i suoi avvocati Lorenzo La Marca e Massimiliano Kornmuller ha depositato, nella tarda mattinata di lunedì una corposa querela contro i vertici della Rai, per quella che definisce una truffa. «Ancora una volta, devo gridare allo scandalo! La vincitrice dell’edizione 2011 è la signorina Stefania Bivone, numero 18, Miss Calabria». E così è stato.

Non sappiamo, e probabilmente non sapremo mai, se l’elezione di Miss Calabria sia stata pilotata o meno. Anche se il dubbio sorge spontaneo, visto che una volta proclamata più bella d’Italia, la Bivone non ha cacciato neanche una lacrima.

A questo punto non ci resta che festeggiare per Miss Anti-escort … scusate Miss Italia 2011.  


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti