Stop porta a porta a Colli Aniene – Ziantoni diffida AMA e chiede il rispetto del contratto

Antonio Barcella - 5 Ottobre 2020

Si diffida AMA dal comunicare qualunque iniziativa non condivisa con la sottoscritta e con i cittadini utenti che hanno e devono avere come interlocutore la parte politica e non il gestore del servizio pubblico svolto per conto di Roma Capitale“. Inizia così la lettera firmata dalla neo assessora ai rifiuti del Comune di Roma Katia Ziantoni e recapitata ai vertici di Ama. Inizia uno scontro frontale tra il Campidoglio e l’azienda municipalizzata che crede di poter fare sul territorio quello che gli pare senza alcun rispetto per i cittadini e per il contratto che ha firmato con l’amministrazione capitolina.

Al centro rissa il passo indietro sulla raccolta porta a porta in gran parte delle strade di Colli Aniene dove AMA, con una scelta unilaterale e ingiustificata, ha iniziato a riposizionare i maxi cassonetti stradali. Una scelta illogica fatta senza pensare alle conseguenze. Questo quartiere sorge sotto l’autostrada A24 e questo favorirebbe il pendolarismo dei rifiuti provenienti da altre cittadine, favorirebbe quelli che non vogliono differenziare e faciliterebbe il rovistaggio e il prelievo nei cassonetti nonché la produzione di fumi tossici dai vicini campi rom. Facile immaginare in questo scenario strade più sporche e danni per l’ambiente. Una raccolta che ha funzionato bene per tredici anni e portata ad esempio per attivare altre raccolte nella città viene vanificata da una dirigenza chiamata a risolvere i problemi dei rifiuti della città sui quali ha dimostrato solo il proprio fallimento. Del resto questa azienda ha spesso utilizzato un comportamento conflittuale con i cittadini anziché cercare il dialogo (come nel caso delle multe collettive).

Le parole della neo assessora aprono un conflitto aspro che rischia di concludersi con le dimissioni dei vertici AMA o con quelli della neo assessora ai rifiuti. I cittadini di Colli Aniene sono dalla parte della Ziantoni e lo dimostreranno proprio in questa settimana con iniziative sul territorio. Intanto invitiamo i residenti di Colli Aniene a gettare i rifiuti nei bidoncini della raccolta porta a porta ancora posizionati in strada ed a ignorare i maxi contenitori posizionati in strada. Chiediamo inoltre il sostegno degli altri quartieri che sono stati già indicati da AMA per questo “RITORNO AL PASSATO”.

 

Antonio Barcella


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti