Tagliati ulivi nel parco Egerio

De Lillo: "grave episodio da condannare"
Enzo Luciani - 12 Maggio 2009

Lo scorso 25 marzo, all’interno del Parco Egerio, erano stati piantumati simbolicamente, dall’assessorato all’Ambiente in collaborazione con l’associazione Keren Kayemeth Leisrael che, da oltre 100 anni, si occupa di tematiche ambientali 10 ulivi provenienti da Gerusalemme. Alla cerimonia avevano partecipato i bambini dell’Istituto Regina Margherita e degli asili infantili Israelitici. Qualche giorno fa tutti gli alberi piantumati sono stati tagliati e sul muro all’interno dell’area verde è comparsa la scritta free Palestina.

“Si tratta – dichiara l’assessore all’Ambiente Fabio De Lillo – di un grave episodio di intolleranza assolutamente da condannare. Avevamo scelto di piantare l’ulivo perché è riconosciuto come simbolo di pace durante una bellissima iniziativa nata con l’obiettivo di educare i giovani al rispetto per l’ambiente e alla fratellanza tra i popoli. Gli ulivi saranno ripiantumati al più presto”.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti