Farmacia Federico consegna medicine

Termini, apre il nuovo capolinea di 5 e 14

Migliora viabilità e sicurezza
i comunicati dell'Atac - 28 Luglio 2009

1-2-3-4- Il nuovo capolinea dei tram 5 e 14 in via Giolitti. Fonte ATAC

Con la realizzazione delle banchine di fermata e del binario provvisorio per l’avvio della prima fase di esercizio, apre i battenti il nuovo capolinea tranviario di via Giolitti, dove d’ora in poi potranno attestarsi anche i jumbotram da 31 e 33 metri (serie Roma 1 e Roma 2), climatizzati e molto più capienti degli attuali, con una capacità di trasporto di circa 250 passeggeri a corsa, aumentando quindi l’offerta di posti.
I lavori, iniziati nel luglio del 2008, hanno richiesto 6,2 milioni di euro di investimenti, finanziati dal ministero delle Infrastrutture tramite il Comune di Roma che li ha conferiti ad Atac.
Il completamento complessivo dell’opera, compresa la riqualificazione urbanistica dell’area, terminerà a fine anno.
La scelta della consegna immediata del capolinea è stata dettata dalla possibilità di migliorare subito il servizio tranviario delle linee senza attendere la fine dei lavori di recupero urbanistico della zona.

Il progetto, voluto dal Campidoglio e affidato ad Atac, è inserito nel quadro più ampio di ammodernamento della rete tranviaria in atto a Roma. Il nuovo capolinea di via Giolitti, è strategico per l’utenza: garantisce lo scambio tra metropolitane, tram, bus e treni regionali. Inoltre, l’intervento è perfettamente compatibile con l’eventuale prolungamento del tram Otto da largo Argentina a stazione Termini.
I nuovi binari sono in materiali fono-assorbenti e anti-vibrazioni.
Altri vantaggi, la valorizzazione urbanistica dell’area e il decongestionamento del traffico, in particolare su via Gioberti.

La riqualificazione urbanistica interesserà: via Giolitti, parte di via Cavour, via Farini, via Manin, via Amendola, via Principe Amedeo. Gli interventi, ancora in corso e che termineranno a fine 2009, prevedono il rifacimento del manto stradale e i marciapiede, degli attraversamenti pedonali e la riorganizzazione della viabilità riservandola al solo traffico locale. L’opera eliminerà, quindi, tutti i problemi per viabilità ed esercizio tranviario che inevitabilmente causava il vecchio attestamento provvisorio di via Amendola.
Fondamentali gli aspetti della sicurezza, per gli utenti in generale e dell’accessibilità per i diversamente abili, di fermate e viabilità.
Gli incroci stradali e le banchine di fermata del capolinea e di via Farini, comprensive di pensiline, sono dotate di scivoli e rampe per i diversamente abili.
A protezione degli utenti in attesa del tram una solida ed elegante ringhiera del tipo classico, cosiddetto “a Croce di Sant’Andrea”.

L’attuazione del percorso provvisorio e l’inserimento in linea dei jumbo tram avverranno immediatamente.

In questa prima fase le vetture seguiranno un itinerario leggermente diverso sia da quello attuale che da quello definitivo:
PERCORSO PROVVISORIO – I FASE
I tram, infatti, percorreranno sempre via Napoleone III, via Gioberti e via Amendola, proseguiranno per via Manin con svolta in direzione Termini anziché Farini, si fermeranno al nuovo capolinea e da lì ripartiranno effettuando una svolta a sinistra su via Cavour per riprendere via Farini, dove effettua ancora una fermata e proseguendo per via Napoleone III.
PERCORSO DEFINITIVO
Il percorso definitivo invece, sarà il seguente: via Napoleone III, via Farini, via Manin direzione piazza dei Cinquecento, via Giolitti (nuovo capolinea) e da lì svolta per via Cavour, via Farini e via Napoleone III.

Anche sul fronte viabilità saranno due le fasi, una provvisoria, che parte oggi 28 luglio e che proseguirà fino a novembre prossimo e la seconda, a fine lavori, quando verrà riorganizzata tutta la viabilità dell’area.
I FASE
I veicoli privati non potranno accedere da via Gioberti a via Amendola per la chiusura di quest’ultima (passa solo il tram ed è permesso solo il carico e lo scarico merci per le attività e l’albergo);
Via Principe Amedeo resta invariata a senso unico;
Via Cavour resta invariata a doppio senso con svolta a sinistra su via Farini;
Via Farini a doppio senso di marcia ma solo tra via Manin e via Cavour (non si può accedere da Via Napoleone III)
Presumibilmente nei primi giorni di agosto verrà interdetto l’ingresso di via Amendola da Cavour, per i lavori su Via Manin.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti