Termini: tutto pronto per il restyling

La stazione più grande d’Italia si riconfermarsi modello di riferimento per funzionalità ed eleganza con un intervento di ristrutturazione che promette novità in tempi record
di Eleonora Cianfrini - 8 Febbraio 2013

Un parcheggio multipiano sui binari (primo in Europa nel suo genere) da 1337 posti auto e 85 posti moto contro gli attuali 238 suddivisi tra Piazza dei Cinquecento e Via Marsala. Un’area d’attesa da 600 posti completamente climatizzata, nuove aree per la ristorazione con vista sui treni, una galleria servizi da 6mila metri quadri e un avanzato sistema di videosorveglianza con 80 telecamere. La nuova Stazione Termini, nodo cruciale dell’intermodalità cittadina e stazione più grande d’Italia, si rifà il trucco dopo quasi 13 anni dalla ristrutturazione del Giubileo e si regala anche due strutture a ponte ad abbracciare i 24 binari.

Due corpi che ospiteranno, rispettivamente, parcheggio e galleria di servizi per un costo complessivo di 83 milioni di euro. La galleria che si svilupperà all’altezza di inizio binari sarà una struttura staticamente autonoma rispetto al corpo stazione grazie agli isolatori sismici che la sosterranno. L’autonomia del progetto non è solo strutturale, ma anche puramente stilistica. In completa controtendenza rispetto al corpo centrale, la galleria avrà infatti soffitto e pavimento riflettenti “a specchio”, una struttura leggerissima e trasparente che al suo interno ospiterà fast food, ristoranti e quattro nuovi ascensori panoramici che collegheranno i tre livelli della stazione.

A presentare il progetto, i cui lavori propedeutici sono iniziati nel luglio 2012, è stato, giovedì 7 febbraio 2013,  l’amministratore delegato di Grandi Stazioni, Fabio Battaggia che ha affermato: “È una grande sfida affrontata in condizioni uniche perché garantiremo il pieno esercizio della stazione con il consueto transito di oltre 800 treni e 400.000 persone ogni giorno. Per ridurre i disagi dei viaggiatori le aree di cantiere saranno a fasi. Ora si procederà con le zone aperte al pubblico. Per i lavori i binari saranno solo accorciati in testa o in coda. Così si garantirà la totale operabilità dei treni”.

Il primo cantiere interesserà inizialmente il lato di via Giolitti verso via Marsala ai binari 23 e 24. La consegna dei lavori è prevista per settembre 2016, con una durata complessiva dei lavori di 40 mesi per la Galleria Servizi e 50 mesi per il Parcheggio così come da accordi (sembrerebbero alquanto vincolanti) stipulati con Ati Ics Ircop.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti