Municipi: ,

Termovalorizzatore confermato, via libera dal Consiglio di Stato

Lo stop alle ragioni dei contrari, stavolta, arriva dal Consiglio di Stato, che conferma la sentenza del Tar dello scorso luglio

Il Consiglio di Stato ha dato il via libera definitivo alla realizzazione del termovalorizzatore a Roma, respingendo il ricorso presentato da Legambiente. La sentenza conferma quella del Tar del Lazio di luglio 2023.

L’impianto è ritenuto indispensabile per gestire l’impennata di rifiuti prevista in occasione del Giubileo del 2025. Si tratta di una misura straordinaria per affrontare una situazione eccezionale, come sottolineato dai giudici.

Come verrà gestito il progetto?

Un commissario governativo, dotato di poteri speciali, avrà il compito di sovrintendere alla realizzazione del termovalorizzatore.

Potrà derogare alle normali procedure burocratiche e creare una propria struttura organizzativa, anche in collaborazione con altre amministrazioni.

Garantiti imparzialità e buon governo:

Per assicurare la massima trasparenza e imparzialità, il parere motivato sul progetto sarà rilasciato da un’autorità competente della Città metropolitana.

Nonostante le polemiche, il progetto va avanti:

Nonostante le proteste di Legambiente e di altri gruppi ambientalisti, il termovalorizzatore si farà. La sua realizzazione è ritenuta necessaria per tutelare la salute pubblica e l’ambiente della Capitale.


Questo articolo è stato utile o interessante?
Sostieni Abitarearoma clicca qui! ↙

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento