Tevere, emergenza rientra

Protezione civile: "con discesa livelli fiume ritorno a condizioni ordinarie"
Enzo Luciani - 15 Novembre 2012

Continuano a scendere i livelli delle acque del Tevere grazie alle favorevoli condizioni meteoclimatiche e al lavoro incessante delle squadre d’emergenza per liberare i ponti dai detriti che avrebbero ostacolato deflusso. La più recente rilevazione del Centro funzionale regionale è di 9.67 metri a Ripetta, registrati alle  alle ore 18. Ieri alla stessa ora il Tevere aveva raggiunto i 13.33 metri, toccando la punta massima di 13.49 metri dopo la mezzanotte.

La discesa dei livelli del fiume favorisce il lavoro delle unità operative per ritornare il più rapidamente possibile alle condizioni di ordinarietà.   La centrale operativa della Polizia Locale informa che sono stati riaperti alla circolazione viaria via Camillo sabatini, il sottovia di Prati Fiscali, tutte le strade in zona Settebagni. La situazione è già tornata alla normalità all’Idroscalo e in tutto il Litorale. Risolti anche i rigurgiti alla confluenza con l’Aniene i cui livelli presentano criticità.   Le squadre d’emergenza della Protezione civile sono ancora impegnate per liberare dall’acqua: il sottovia Euclide e il sottovia Due Ponti sulla Flaminia dove si sono accumulati complessivamente oltre 90mila litri d’acqua; via Valchetta Cartoni da Labaro al Gra; la rampa che porta alla stazione La Celsa da via Frassineto; via di Decima; via Cantalupo in Sabina.   Incessante il lavoro delle squadre del Servizio Giardini che si apprestano a trascorrere la terza notte a Ponte Milvio, dove stanno rimuovendo materiali galleggianti e detriti per favorire il deflusso delle acque.    I volontari delle associazioni romane di Protezione civile anche questa notte proseguiranno le attività di monitoraggio e presidio della direttrice Tevere fino a Ostia.   Per intervenire con la massima rapidità in caso di nuove emergenze, resta comunque confermato lo stato di allerta per tutte le strutture della Protezione civile del Campidoglio e per la Sala Operativa che risponde al numero verde 800.854.854   Lo rende noto la Protezione civile di Roma Capitale.  

Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti