Categorie: Cronaca
Municipi: | Quartiere:

Topo in platea durante lo spettacolo di Vincenzo Salemme, panico al teatro Sistina

Il direttore artistico: "Abbiamo la spazzatura davanti al teatro, è vergognoso"

Un ospite di troppo nella platea del teatro Sistina, dove un topo è spuntato dal nulla mentre proprio mentre era in scena “Natale in casa Cupiello”, grande capolavoro di Eduardo De Filippo, riportato sul palco da Vincenzo Salemme. È successo durante lo spettacolo di Venerdì 7 Marzo 2024. Tra i presenti si è subito scatenato il panico, a tal punto che Salemme ha proposto agli spettatori di interrompere lo spettacolo e di rimborsare i biglietti. Ma il pubblico si è opposto e “Natale in casa Cupiello” è andato avanti fino alla fine.

La reazione del teatro:

“Siamo indignati e arrabbiati per quanto accaduto – spiega all’Adnkronos il direttore artistico Matteo Massimo Piparo – il Sistina è parte lesa e ferita. In dieci anni di gestione una cosa del genere non è mai accaduta. La nostra azienda mette in atto ogni azione possibile per evitare che i topi entrino nel nostro teatro, manca solo l’esercito con gli elmetti. Siamo pieni di trappole preventive, abbiamo una ditta di pulizie di primissimo livello su Roma che serve grandissime aziende, facciamo tre interventi al giorno e durante lo spettacolo abbiamo un presidio fisso che non vedo in quasi nessun teatro. Più di questo possiamo solo chiudere il teatro e spostarlo in un’altra città, cosa che sto provando a fare con un teatro itinerante”.

“Il problema sono i rifiuti a Roma”:

Secondo il direttore artistico “la notizia non è un topo, ma un milione di topi che invadono il centro storico di Roma con i quali i turisti fanno slalom mentre camminano per strada”. E ancora: “Abbiamo ribonificato tutta la centrale caldaia che sta nel sottosuolo e abbiamo inaugurato, il 30 settembre scorso, una centrale termica nuovissima, un milione e mezzo di investimento, quindi abbiamo smantellato pure i sotterranei del Sistina, ma il centro storico di Roma è invaso dai topi. Inoltre siamo circondati da bar e ristoranti che lasciano la spazzatura fuori. Abbiamo segnalato più volte all’Ama il problema della raccolta dei rifiuti, purtroppo però continuiamo a ritrovarci la spazzatura davanti al teatro, una cosa scandalosa. Il Sistina è un teatro pulito, lo abbiamo appena ristrutturato, abbiamo il ricircolo dell’aria sanificato, dopo il Covid non abbiamo badato a spese rispetto alla tenuta del teatro, non ne possiamo veramente più”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati