Tor Sapienza, Colli Aniene e il FAI, chiamano Roma per salvare la Cervelletta

Ultimo appello dell’Agenzia di Quartiere Tor Sapienza: il 20 novembre scade il termine per la raccolta firme,. Restano pochi giorni per riuscire nel recupero del Casale
Giovanni Fornaciari - 9 ottobre 2018

È notizia di queste ore, il tempo stringe restano pochi giorni per riuscire nel recupero del Casale della Cervelletta. Votalo subito come tuo “luogo del cuore” del FAI.

L’Agenzia di Quartiere Tor Sapienza lancia un appello per l’ultimo baluardo dell’epoca romana, torre di guardia nel XIII secolo, Centro di sviluppo e d’interesse nel XVIII secolo come Scuola per la bonifica dell’Agro romano, stazione sanitaria contro la malaria in cui si sperimentò per la prima volta il Chinino, fondamentale per risolvere nel 1900 questa terribile piaga sociale. Dopo allora fu propulsore della nascita delle scuole contadine; poi si formò il Borgo e nel 1912 ecco la chiesetta intitolata a Santa Maria Immacolata alla Cervelletta, prima parrocchia eretta nell’agro romano.

Oggi il Casale, proprietà del Comune di Roma dal 2001, custodisce una biblioteca e l’ultimo eccezionale Museo storico di Roma sulla civiltà contadina, ed è circondato da un parco meraviglioso, ma tutto ciò è interdetto al pubblico.

Per questo nel 2016 arriva l’azione del “Comitato per la Salvaguardia del Casale della Cervelletta” che permette al FAI d’inserire il complesso monumentale ed il parco nel catalogo de “I luoghi del cuore”. Così viene pensato un progetto ambizioso per la ristrutturazione, riprendendo quella storia, quella capacità di essere luogo di sperimentazione e sviluppo andando incontro ai bisogni della collettività.

La Cervelletta deve quindi coniugare insieme sviluppo sociale, culturale ed economico. Quindi andiamo oltre il restauro; gli spazi possono essere utilizzati anche come luoghi di innovazione e di formazione aperti ai giovani, agli studenti, ed alle piccole imprese impegnate nella trasformazione digitale”, queste le parole del consigliere del Comitato Elio Romano.

Restano pochi giorni, il 20 novembre 2018 scade il termine per la raccolta firme, ne occorrono almeno seimila per consentire al FAI di destinare via, via nel tempo piccole ma importanti somme per il restauro, curato poi dal Comune di Roma, insieme al Comitato ed al FAI. Per questo l’Agenzia di Quartiere Tor Sapienza nei prossimi giorni con una serie d’iniziative sensibilizzerà la promozione della ristrutturazione, e lancia fin d’ora l’appello a tutte le realtà aderenti all’Agenzia, alle istituzioni, ai cittadini e a chiunque voglia partecipare a divulgare, condividere ma soprattutto firmare questo grande progetto di sviluppo e rilancio per il territorio.

L’invito dell’Agenzia di Quartiere Tor Sapienza è a “votare ora! Abbiamo poco tempo. Grazie!”

La modalità per votare online, gli approfondimenti e dettagli del progetto li trovi al link:

https://www.fondoambiente.it/luoghi/parco-e-casale-della-cervelletta?ldc

 

Giovanni Fornaciari

 

 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti